Cani: la scelta e la particolarità del luogo dove fare i bisogni

Il momento della toilette è un rituale importante per il cane, non un semplice espletamento dei propri bisogni primari, ma una routine essenziale con svariati significati. La scelta del posto, il momento e l’impellenza sono collegati a dinamiche specifiche, che significano sempre qualcosa per l’animale e rientrano in un dialogo con il proprietario. Spetta all’uomo comprendere questi messaggi importanti che variano con frequenza, anche se mantengono una loro precisa linearità.

Interazione sociale

Come anticipato, la scelta del posto non è mai casuale: il cane medita accuratamente dove appartarsi per le sue deiezioni. Solitamente ciò è legato alla presenza di altri odori canini, una sorta di certezza e sicurezza per l’amico quadrupede, che si sentirà più a su agio. È nella natura dell’animale quella di marcare il territorio e per questo scegliere un posto altamente frequentato crea una connessione tra i partecipanti, una specie di rete sociale dove i cani possono comunicare attraverso le deiezioni. Annusando per poi marcare, Fido riceve dati su chi è già passato, sia il sesso che le condizioni di salute, il carattere e il tipo di atteggiamento. Rispondere o meno è una sua decisione che potrà avvenire proprio attraverso la deiezione.

=> Scopri come educare i cani ai bisogni fuori casa


Deiezioni e passeggiata

La necessità di rilasciare le deiezioni a fine passeggiata è una scelta diretta del cane, che non vuole risolvere la sgambata in modo ripido ma preferisce proseguirla per godere dell’aria fresca e del mondo circostante. A volte la predisposizione verso un luogo anziché un altro è legata agli insegnamenti appresi dal proprietario, alle sue indecisioni, alla fretta imposta e anche alle punizioni. Il cane vive questo con confusione e tentenna nell’attesa che il proprietario si disinteressi all’atto, così da liberarsi con tranquillità. Il rituale è sacro e, per evitare spiacevoli inconvenienti casalinghi, come il rilascio diretto sul pavimento o sul tappeto, è giusto attendere con pazienza le tempistiche di Fido.

Precisione e preferenza

Carattere e indole personale incidono sul luogo dove fare i bisogni, se il cane è timido e riservato preferirà una zona più appartata magari proprio il giardino di casa. Se Fido tende a spaventarsi orienterà la sua scelta verso luoghi poco trafficati e più isolati, se invece ama la comodità: la voglia di un prato e di una zona coperta avrà la precedenza. Una ritualità da non sottovalutare in particolare se la sintonia con Fido è forte, e la comprensione del suo animo e delle sue preferenze di vita è lampante.

=> Scopri come creare una lettiera per cani e gatti


Magnetismo e problematiche

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Frontiers in Zoology, tutto sarebbe guidato dal magnetismo terrestre, che spingerebbe l’animale ad allinearsi con l’asse nord-sud del globo. Una scelta dettata dall’istinto e che spiegherebbe la singolare danza che Fido mette in atto, una rotazione particolare prima di liberarsi. Sicuramente, a prescindere dalla preferenza e dal campo magnetico, se dovessero sopraggiungere problematiche collaterali come stitichezza eccessiva o deiezioni continue è bene condurre Fido dal veterinario per una visita.

28 novembre 2017
Immagini:
Lascia un commento