Cani: perché ci seguono in bagno

Il cane segue il proprietario ovunque, per tutte le stanze della casa, mostrando una certa propensione alla vicinanza eccessiva anche in bagno? Nulla di grave, perché questo comportamento è parte attiva della sua essenza, del suo carattere. Sentirsi osservati, seguiti e scrutati è tipico di chi possiede un animale di affezione, in particolare di chi vive con un esemplare con un passato di sofferenza e, quindi, bisognoso di affetto e sicurezza. Fido, mollemente adagiato ai piedi del proprietario accanto al divano, ogni volta che vede del movimento si sente pronto a lasciare il giaciglio, convinto che qualcosa potrebbe accadere. Ecco per quale ragione.

Momenti positivi

Il cane associa il proprietario a momenti positivi della giornata, dal cibo alle coccole, dalla passeggiata ai biscottini golosi. Per questo, ogni volta che quest’ultimo si muove, Fido sarà al suo fianco sicuro di ricevere qualche cosa in cambio, anche una semplice carezza. Ignorare questo comportamento o educare il cane con i comandi giusti potrebbe bloccare questa propensione.

=> Scopri come gestire la gelosia del cane


Branco

Cane e uomo

Il cane è un animale da branco e, con l’evoluzione, la tipologia del suo gruppo è cambiata radicalmente. Non solo cani e altri animali ma, e principalmente, l’uomo e la sua famiglia. Un branco tutto nuovo dove il proprietario riveste il ruolo di capobranco, per questo motivo seguirlo è fondamentale mostrando fiducia e lealtà. Inoltre passare del tempo insieme offre effetti positivi per entrambi, momenti di gioia e serenità che il cane desidera agevolare il più possibile.

Difesa

Vivere con l’uomo ha permesso al cane di migliorare la qualità della sua vita, passando dall’incertezza dell’esistenza selvaggia all’addomesticamento e alla certezza del riparo domestico. Anche per questo motivo il cane è un animale fedele e altruista, che ricambia l’uomo proteggendo il suo focolare e difendendolo. Seguirlo serve a dimostrare questa sua propensione, ad affiancare il proprietario in caso di bisogno.

=> Scopri come gestire l’ansia da separazione del cane


Ansia e curiosità

Cane in passeggiata

Il cane potrebbe seguire il proprietario anche per semplice curiosità, per capire le sue mosse all’interno della casa. Ma se il suo è un vissuto difficile e ricco di sofferenza, seguire il proprietario potrebbe trasformarsi in una forma di ansia da separazione: ha solo paura di perdere il nuovo amico, la sicurezza conquistata e i nuovi affetti e, per questo, lo pedina ovunque anche in bagno. A incentivare questi comportamenti potrebbero concorrere molti fattori come il cambio della routine quotidiana, l’assenza per troppe ore lavorative e un trasloco.

Controllo

Se il cane vive da poco in casa potrebbe non aver aver compreso il suo ruolo, per questo seguendo l’amico umano cerca di esercitare un controllo. Coinvolgere un educatore o comportamentista aiuta a bloccare ogni deriva sbagliata, permettendo al cane di godersi la sua cesta senza l’ansia di perdere l’amico umano.

26 novembre 2018
Immagini:
Lascia un commento