Una scelta particolare quella dell’agenzia sismica della città cinese di Nanchang, che ha affidato a un branco di cani tutte le previsioni dei prossimi terremoti. Una proposta singolare, frutto del tragico evento che il 20 aprile 2013 ha causato molti morti. Un violento terremoto si è abbattuto sulla provincia sud occidentale del Sichuan, causando 200 vittime e più di 13.000 feriti.

>>Segui le vicende del terribile terremoto in Emilia

Per questo l’agenzia, situata nella capitale della provincia orientale dello Jiangxi, ha deciso di affidare questo compito importante alla sensibilità di un gruppo di cani. Il branco staziona proprio nell’agenzia, ma a quanto dicono i vicini dalle 23 in poi non smette di abbaiare. Un rumore costante che disturba la quiete pubblica e il sonno del quartiere.

>>Leggi della capacità dei gatti di prevedere il terremoto

Eppure la scelta è mirata perché i cani possiedono la capacità di sentire fisicamente l’arrivo di un terremoto, cambiando comportamento e diventando più nervosi e ansiosi. Le vibrazioni che emana la terra nel profondo vengono captate dai quadrupedi, anche 10 giorni prima dell’evento, favorendo un atteggiamento diverso come campanello d’allarme.

>>Guarda le capacità dei cani da salvataggio

Nonostante i vicini risultino esasperati dal progetto, la richiesta di questo gruppo sentinella è giunta all’agenzia direttamente dalle autorità provinciali. Nonostante siano molti gli animali predisposti con questo tipo di capacità, gatti, polli e anatre in prima fila, la scelta è ricaduta sui cani.

La provincia così spera di non replicare l’evento funesto di aprile, già avvenuto nella stessa zona cinque anni prima con 90.000 morti e dispersi. Confida nelle capacità dei cani per mettere in salvo il maggior numero di persone, luoghi e strutture.

8 maggio 2013
Fonte:
Lascia un commento