Cani e obesità: i 5 problemi più comuni

Il cane ama il cibo, la sua voracità è nota, per questo non bisogna cedere alle suppliche che spesso mette in atto. Fido è un animale goloso e un eccesso di nutrimento, così come porzioni abbondanti e tanti premi, possono solo agire negativamente sulla sua salute. L’animale può ingrassare velocemente aumentando chili e grasso, raggiungendo livelli esagerati fino al pericolo obesità. Amare il proprio amico non coincide con l’aumento di peso, che potrebbe rivelarsi pericoloso fino a diventare una problema cronico di salute, sviluppando malattie e patologie preoccupanti. Ecco quali sono le cause e i problemi più comuni che l’obesità può portare al proprio amico d’ffezione.

Dieta e movimento

Come anticipato più volte, una dieta sbagliata può incidere sul benessere del cane, aumentandone il peso e rendendo complicati i gesti del quotidiano. Porzioni troppo abbondanti, alimenti non adatti al fisico del cane, extra e premi troppo abbondanti finiscono per far ingrassare il nostro amico. E, complice un movimento e un esercizio limitato e tanta pigrizia, il quadrupede potrebbe appesantirsi in modo malsano. Perché la silhouette conservi la giusta forma è indispensabile sentire al tatto le costole, anche senza vederle, quindi la colonna vertebrale, mentre in vita dovrebbe risultare un piccolo restringimento offrendo una fisionomia a clessidra ma senza sfociare in eccessiva magrezza. In mancanza di ciò, e a fronte di un evidente aumento di peso, è importante consultare il veterinario per una giusta dieta.

Sterilizzazione, razza ed età

Cane triste

L’aumento di peso è favorito da una dieta sbagliata ed eccessiva ma anche da altri fattori come ad esempio la razza, l’età e in alcuni casi la sterilizzazione. Quest’ultima è spesso una scelta utile e fondamentale ma può aumentare il fattore fame, per questo è giusto limitare i quantitativi per conservare una figura sana. Ma anche la razza più incidere: alcune, in particolare, mostrano una predisposizione genetica all’aumento di peso come ad esempio Labrador, Beagle e Bassottp. Quindi l’età che può rallentare i movimenti e rendere l’amico meno interessato al gioco e all’attività fisica, ma solo al riposo.

=> Scopri la dieta per il cane anziano


Sintomi

Il cane appare più grasso, meno tonico e la pelle meno elastica, il pelo meno lucido e il movimento meno scattante. L’animale può affaticarsi velocemente mostrando il fiatone e il desiderio di riposarsi, rendendo il tempo della passeggiata sempre più breve e lenta. Lo strato di grasso sottocutaneo predispone il quadrupede a malattie e patologie, riducendo di fatto l’aspettativa di vita dell’amico.

Patologie

Cane malato

dena17 via Shutterstock

Le patologie più comuni legate all’obesità possono riguardare il cuore, gli organi interni come pancreas, reni e fegato. Quindi favorire il sopraggiungere del diabete, dell’ipertensione, problemi respiratori e articolari, infezioni della cute e dermatiti.

=> Scopri la dermatite nel cane


Soluzioni

La soluzione è a portata di mano e, dopo aver consultato il veterinario, è possibile modificare la dieta creando un programma alimentare adeguato e corretto. Cibi in linea con le esigenze del quadrupede, quantitativi consoni che non escludano gli spuntini premio, quindi presenza di verdure adatte al suo benessere e aumento dell’esercizio fisico.

9 gennaio 2018
Lascia un commento