Arrivano nuove norme per l’accudimento del cane nei luoghi pubblici: è quanto si apprende dalla Gazzetta Ufficiale, con la pubblicazione dell’ordinanza del Ministero della Salute in vigore dal 7 settembre. Le regole di nuova introduzione riguardano l’uso del guinzaglio, della museruola e il corretto smaltimento delle deiezioni di Fido.

Si parte con il guinzaglio: i proprietari dovranno munirsi di versioni corte, quindi addio ai guinzagli a estensione, e ne dovranno far ricorso in tutti i luoghi pubblici, a eccezione delle aree esclusivamente pensate per la sgambettatura dell’animale. L’ordinanza spiega come il guinzaglio non possa essere più lungo di 1,5 metri per evitare problemi di sicurezza.

Si passa quindi alla muserola, strumento che il proprietario dovrà avere sempre con sé, sebbene l’utilizzo sia richiesto solo quando realmente necessario. Quindi è il turno delle deiezioni canine: diventa obbligatorio il raccoglimento delle feci e il proprietario diventa responsabile sia civilmente che penalmente degli eventuali danni provocati dal cane.

Novità anche per i proprietari che in passato hanno avuto problemi con la giustizia: pregiudicati, minori e delinquenti abituali non potranno accudire un cane di comprovata aggressività, inoltre diventano vietati gli addestramenti a scopo combattimento o tutte quelle attività che comportano il doping degli animali per aumentarne le performance fisiche. L’ordinanza avrà valore per 12 mesi e non riguarda gli esemplari tra le fila delle Forze dell’Ordine, i cani in uso nella terapia dei portatori di handicap e i capi utilizzati nel contenimento delle greggi o a scopo agricolo.

In generale, si tratta di un provvedimento ben accolto dai proprietari dei cani, fatta eccezione per la museruola, vista da molti come uno strumento di tortura per l’animale. Ottima la responsabilizzazione del cittadino sui rifiuti fisiologici del cane: sono ancora tanti i proprietari che si disinteressano dell’igiene pubblica e della conservazione delle aree pubbliche, del tutto privi di paletta e sacchetto per pulire strade e parchi dalle deiezioni.

9 settembre 2013
Fonte:
I vostri commenti
Salvatore, mercoledì 17 agosto 2016 alle12:21 ha scritto: rispondi »

A me piacciono tanto gli animali, però x motivi di spazi preferisco non averni. La moda dei cani è diventata esagerata, vicino casa mia parecchi hanno cani che disturbano tanto la notte e al mattino presto, questo non lo vedo giusto , io faccio fatica a dormire e con la musica di questi animali ti viene il nervosismo. un altro motivo che mi rende nervoso è il comportamento del padrone del cane ,in quanto tutti ci tengono a farsi vedere a passeggio col proprio cane ,gli fanno fare i bisogni dove capita e vanno oltre. Praticamente se ti vuoi fare una passeggiata devi vedere dove metti piedi invece di salutare se incontri un amico. non c è controllo mi dispiace ma i cani sono diventati parecchi e se ogni comune non mette dei regolamenti severi non si può continuare a vivere così. Non vedo giusto che il cane debba sedersi sulla panchina dove dopo mi devo sedere io. ne potrei citare tante cose che non contivido

valentina, giovedì 1 ottobre 2015 alle11:35 ha scritto: rispondi »

mi chiamo valentina sono una ragazza che AMA GLI ANIMALI e ne ho uno anche dentro casa mentre stavo facendomi il mio solito giro di siti web mi è capitato davanti questo sito e ho letto quello che c'e' scritto, innanzi tutto vi vorrei fare una domanda, visto che voi dite sempre che il cane va portato al guinzaglio corto perchè quello estensibile non si può portare per via dell' incolumità e della sicurezza della gente perchè voi non pensate alla sicurezza del cane perchè per voi la sicurezza deve essere della gente, sappiate cosa vi sto per dire chiunque propietario abbia un cane e possiede un guinzaglio estensibile lo possono anche accorciare non è di metratura fissa io ne ho avuti tre prima e uno adesso al cane non gli è mai successo niente e allora cosa andate confabulando. Questione seconda io abbito a roma e fin qui va tutto bene il mio cagnolino viaggia sempre con me e me lo accettano da tutte le parti l' unica parte dove non mi accettano il cane è al mare la cosa e eclatante perchè è un luogo all' aria aperta che fastidio ti da nessuno. La questione della museruola , la museruola è uno strumento che serve ai cani che mordono non a quelli che non mordono. l' unico punto su cui sono d' accordo e la raccola delle deiezioni canine quello si ma per il resto quasi no.

Livia, giovedì 14 agosto 2014 alle1:24 ha scritto: rispondi »

Malgrado le nuove normative ci sono ancora troppi cartelli sulle spiagge che vietano l'ingresso ai cani . Eraclea mare è un paese di questi. Ma se la normativa c'è perché non vengono controllati i comuni affinché venga applicata!

massimo, sabato 12 ottobre 2013 alle11:59 ha scritto: rispondi »

anch'io sono per l'educazione dei proprietari dei cani ma personalmente trovo molti problemi con la gente che vive il parco a tutti gli orari della giornata.....quasi fosse di loro proprietà e i cani invece, che sono anche tanti ,devono stare in una piccolissima zona recintata . non dovete amare gli animali a tutti i costi ma almeno siate civili!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

KATIA, giovedì 12 settembre 2013 alle19:09 ha scritto: rispondi »

Io mi sono appena trasferita con il mio amico a 4 zampe e pur troppo qui nn ci sono aree per il mio cane sono costretta a fargli fare i bisogni sui marciapiedi che mi scoccia pure . Fate più aree x loro o vi fa comodo solo per fare le multe.

Lascia un commento