I cani non sono soltanto gli amici più fedeli dell’uomo, rappresentano anche una fonte inesauribile di benessere e salute. Accudire un amico a quattro zampe, infatti, può ridurre i livelli di stress, aumentare l’autostima e allontanare l’ansia. Non è però tutto, poiché pare che i quadrupedi siano anche in grado di accrescere l’universo lavorativo, garantendo una maggiore produttività. Numerosi studi hanno rilevato una simile tendenza negli ultimi anni, confermando anche un fattore certamente benefico per le aziende più giovani e creative: le società pet-friendly, infatti, attraggono maggiormente i Millennials.

Una prima evidenza giunge dalla Virginia Commonwealth University, negli Stati Uniti: secondo una ricerca condotta da Randolph Barker, i luoghi di lavoro che permettono ai dipendenti di ospitare i loro cani presentano performance maggiori della media. Gli amici a quattro zampe aiuterebbero la concentrazione, ridurrebbero l’ansia e garantirebbero un umore migliore dei dipendenti, il tutto a beneficio dei compiti quotidiani.

=> Scopri perché i Millennial preferiscono il cane al partner


Nel mentre, uno studio dell’University of Western Australia ha rilevato come, grazie alla presenza di animali in ufficio, vengano a ridursi i conflitti con i colleghi, vi siano meno litigi e venga stimolata una maggiore collaborazione generale.

=> Scopri perché i Millenial vogliono i cani in ufficio


Non è però tutto, poiché una ricerca pubblicata sul Journal of Business Research ha dimostrato come cani e gatti in ufficio siano un fattore di punta, più dei vantaggi monetari, nell’attirare giovani talenti all’interno delle società. I Millennial, la generazione nata tra il 1980 e il 2000, tende a sposarsi con intensità minore rispetto alle precedenti generazioni. E, rispetto a partner e figli, tende a preferire la compagnia di un animale domestico. La presenza di cani e gatti in ufficio permette a questi giovani lavoratori di mettere a frutto la loro naturale flessibilità, garantendo delle performance più elevate, maggiori livelli di soddisfazione. Inoltre, questa fascia d’età è più spinta da motivi etici rispetto alle altre, di conseguenza un’azienda amica degli animali verrà percepita come innovativa e affidabile.

2 agosto 2017
Fonte:
Lascia un commento