I cani si leccano la bocca quando il proprietario è aggressivo: lo studio

È un comportamento ben conosciuto dai proprietari di cani, poiché si tratta di una ricorrenza tutt’altro che rara: di tanto in tanto, infatti, l’animale si lecca la porzione esterna della bocca, raggiungendo anche il naso. Per quanto si tratti di un atteggiamento perlopiù ignorato dai proprietari, ovvero considerato privo di uno specifico significato, un nuovo studio ne ribalta le prospettive. A quanto pare, gli animali scodinzolanti si leccherebbero la bocca per comunicare con l’uomo, soprattutto quando in presenza di un proprietario aggressivo.

Lo studio, condotto da vari ricercatori sia nel Regno Unito che in Brasile, ha voluto indagare quali siano i segnali comunicativi del cane, di norma manifestati con specifici movimenti del muso. A un gruppo di esemplari, di conseguenza, sono state mostrate coppie di espressioni facciali negative e positive, associate a rumori dello stesso tenore. È quindi emerso come, se esposti a stimoli visuali aggressivi, i cani tendano maggiormente a mostrare la lingua e a usarla per leccare le porzioni esterne della loro bocca.

=> Scopri perché anche i cani soffrono di sonnambulismo


Fino a oggi, si è sempre ritenuto che il comportamento del cane non fosse connesso a specifiche necessità, bensì motivato dalla presenza di residui sulla bocca stessa, quali il cibo, oppure per incentivare l’umidificazione del naso. In realtà, per quanto questo ricorso rimanga comunque presente, nella maggior parte dei casi si tratterebbe di una risposta a un’emozione negativa, una sorta di segnale che l’esemplare manderebbe al suo interlocutore. Non è però tutto, poiché i cani ricorrerebbero a questo stratagemma quasi esclusivamente rivolgendosi all’uomo, mentre non praticherebbero lo stesso comportamento interagendo con simili o con altre specie.

=> Scopri come i cani sfruttano le espressioni facciali


Lo studio, condotto dalle Università di Lincoln e di San Paolo, permetterà di meglio comprendere l’universo emozionale del cane, per migliorare la comunicazione fra specie diverse. In questo frangente, il primo risultato emerso è quello dell’importanza della comunicazione visuale, nonché dell’attenzione ai segnali che l’animale potrebbe mandare all’insaputa del proprietario.

29 novembre 2017
Fonte:
Lascia un commento