Cani in hotel: 4 idee per una buona convivenza

Non è un segreto che cani e gatti posseggano un posto preciso all’interno delle famiglie di affezione, come parte integrante della vita quotidiana, degli affetti più cari e della routine giornaliera. Non solo tranquillità domestica, passeggiate, attività ricreativa: questi amici speciali trovano spazio anche nelle attività extra casalinghe, comprese vacanze e viaggi. Sempre più alberghi e luoghi di villeggiatura hanno deciso di assecondare la voglia delle famiglie di rilassarsi tutti insieme, aprendo all’animale di affezione le porte e gli spazi delle loro attività. Un trend positivo e in crescita che aiuta a dimezzare e ridurre le problematiche legate alla scelta del luogo dove trascorrere le vacanze, ma anche l’atto aberrante dell’abbandono. Se volete portare Fido in vacanza con voi è importante selezionare per tempo le strutture che possono offrire questo servizio, quindi informarsi su eventuali limitazioni e divieti.

Comportamento

Prima di partire alla volta dell’hotel è bene sapere se Fido è un ospite tranquillo, se segue a dovere comandi e richiami, qual è il suo comportamento nei confronti di simili ed estranei, se i posti sconosciuti lo agitano, se piange o abbaia con frequenza e la sua reazione nei confronti di un alloggio diverso dal solito. Il nostro amico dovrà affrontare la novità guidato dal proprietario e nel modo corretto, senza subirla ma conoscendo spazi e odori in modo graduale. Per questo se Fido è un animale non adeguatamente socializzato e se il proprietario è responsabile di un’educazione con qualche falla, è bene prendere in considerazione l’ipotesi di un alloggio in affitto, con accesso agli animali, anziché un albergo.

=> Scopri cosa portare in vacanza per il cane


Informazioni

Cane

Per una prenotazione consona alle necessità di tutti è giusto comunicare direttamente con la struttura, così da ricevere dati e informazioni necessarie per un buon soggiorno. Se esistono limitazioni, ad esempio il cane non può accedere all’area ristorante, oppure se deve soggiornare in un box situato nell’area parcheggio o in giardino, quindi si è necessario pagare un extra per la presenza del quadrupede, o ancora se esistono limiti legati al formato e alla razza.

La valigia del cane

Dopo aver prenotato per le vacanze e aver scelto la struttura più consona, che sia un albergo, un camping o un appartamento-vacanze, è importante preparare la valigia per il proprio amico. Copertine, tappetino, ciotole per cibo e acqua, sacchetti per raccogliere le deiezioni, museruola, collare, pettorina, cesta o materassino, crocchette, cibo umido e tutto ciò che Fido utilizza quotidianamente, senza dimenticare giochi, antiparassitari, libretto veterinario, medicine utili per la sua salute e medaglietta con recapiti e nome fissata al collare.

=> Scopri la valigia del cane per le vacanze


Normativa

Cane vacanza

La legge in merito specifica che il cane, e principalmente il proprietario, devono attenersi al regolamento: Fido non può rimanere mai solo in camera, quindi ogni tipo di deiezione va pulita accuratamente dal proprietario, mentre se è abituato a salire su letto e divani è giusto proteggerli con teli appositi. Gli accessori messi a disposizione dell’albergo andranno ripuliti e riconsegnati, mentre per comodità è utile prenotare una camera a pian terreno così da entrare e uscire facilmente, per portare il cane a sgambare o per le deiezioni quotidiane. Sporcizia, sabbia, fango vanno sempre raccolti, mentre gli oggetti pericolosi o facilmente masticabili presenti in camera andranno nascosti.

19 gennaio 2018
I vostri commenti
mark, venerdì 19 gennaio 2018 alle18:07 ha scritto: rispondi »

e poi c'è il tripadvisor per cani ;)

Lascia un commento