Tony Brown-Griffin può contare sul valido supporto della sua cagnolina Hetty che, oltre ad assisterla con i figli e con le attività all’interno della comunità e di routine, aiuta la donna che è sia cieca che epilettica. Le due, che vivono insieme nel Kent nel Regno Unito, condividono la casa con le figlie della donna, di 8 e 15 anni. Entrambe sono state colpite da autismo e il ruolo di Hetty è fondamentale anche nei confronti delle bambine perché le aiuta, assiste, accompagna e protegge dalla visione delle crisi della madre. La piccola cagnolina ha seguito un addestramento specifico di 2 anni presso Guide Dogs for the Blind Association con l’aiuto di Support Dogs UK, più 12 mesi in tandem con la nuova proprietaria. Hetty è in grado di intercettare l’arrivo delle crisi 42 minuti prima, provvedendo ad avvisare la donna poggiando la testa sul suo ginocchio. Nel caso Tony eludesse l’avviso, Hatty proseguirebbe con piccole zampate sulla gamba.

Grazie a questa procedura la donna ha tutto il tempo di mettere le figlie al sicuro, quindi di attendere la crisi epilettica in compagnia di Hetty ma al sicuro da urti e pericoli. Il cane ormai è una sicurezza per Tony, tanto da permetterle di assecondare una sua grande passione: l’equitazione. Potendo prevedere le crisi, può concedersi 30 minuti di trotto e cavalcata senza problemi. Hetty svolge così duo ruoli fondamentali: cane guida per non vedenti e avviso in caso di crisi, compiti che ama svolgere senza problemi. E come conferma la stessa donna, nel caso il cane non gradisse i compiti semplicemente non li svolgerebbe.

La presenza dei cani guida e di supporto è una realtà molto più diffusa di quanto si possa credere, come può confermare anche Steph Read, donna ipovedente e costretta sulla sedia a rotelle che vive nel Devon. Il suo cane Vegas l’aiuta a consegnare i soldi in cassa durante la spesa, quindi a portare fuori la sedia a rotelle dal negozio trainandola per un’apposita maniglia. Ma Vegas è anche in grado di recuperare i vestiti dalla lavatrice, dall’asciugatrice, quindi di sostenere la donna mentre si veste e si spoglia, ma anche di aprire la porta e portare gli oggetti. Prima dell’arrivo del cane la donna si sentiva impossibilitata a svolgere le funzioni più semplici, nonostante l’aiuto delle badanti è rimasta reclusa per 18 mesi. Vegas ha seguito un addestramento specifico di 19 settimane presso la Canine Partners, oltre due anni di affiancamento con la donna e 28 settimane per la specializzazione.

I cani guida sono abituati a superare ostacoli, a controllare il traffico e trovare soluzioni per i proprietari. I cani come Vegas e Hetty possiedono questo duplice ruolo che impone maggiore cura e massima attenzione nelle scelte, molti di questi animali dal doppio compito vengono affidati a pazienti non udenti. Per loro è indispensabile comprendere un avviso sonoro, il suono del telefono o il pianto di un bambino. Questi compiti non risultano particolarmente stressanti, ma nel momento in cui il doppio ruolo dovesse assumere contorni ripetitivi e noiosi, l’animale verrebbe sollevato dall’incarico divenendo a tutti gli effetti un animale da compagnia. Una situazione comune e spesso legata all’età, come è accaduto recentemente per Vegas che a giugno verrà affiancata e poi sostituita da Rusty, rimanendo però al fianco della proprietaria.

14 maggio 2015
Fonte:
I vostri commenti
Maddalena, giovedì 14 maggio 2015 alle11:34 ha scritto: rispondi »

Tanti animali sono migliori di moltissmii uomini ,che si credono >

Lascia un commento