Pokémon GO, il gioco di Niantic capace di unire la ricerca dei famosi animaletti in pixel alla realtà aumentata, conquista sempre più persone. Pare siano ben 75 i milioni di download dell’applicazione e, oltre a qualche polemica, il videogame è servito anche per alcuni progetti di tutela degli animali. E proprio in tema animale arriva dal Giappone una suggestiva ipotesi: cani e gatti, ma anche molti altri esemplari domestici, sarebbero in grado di vedere i Pokémon.

In Pokémon GO, sebbene l’immagine sia sovrapposta a quella reale, gli animaletti in pixel vivono solo sullo schermo dello smartphone. Ma, almeno secondo una bizzarra interpretazione, la loro presenza sarebbe comunque identificabile all’interno degli ambienti. A dimostrazione di ciò, arrivano dal Giappone moltissime fotografie scattate a cani, gatti, pappagalli, criceti e conigli: tutti questi simpatici animali sembrano guardare in direzione di un Pokémon.

Ovviamente non vi è nulla di fondato alla base di questa suggestiva teoria, nata sui social network più per divertimento che per altre ragioni: il fatto che il proprio animale domestico diriga lo sguardo in direzione di un esemplare in pixel, infatti, è del tutto casuale. Eppure Pokémon Go effettivamente è servito per aiutare alcuni animali in difficoltà, quali ad esempio cani e criceti abbandonati.

27 luglio 2016
Fonte:
Lascia un commento