Le feste natalizie si avvicinano e, con esse, l’usanza di lanciare botti e fuochi artificiali per festeggiare l’anno nuovo in arrivo. Eppure questa abitudine non è da prendere alla leggera, poiché rischiosa per gli amici a quattro zampe: in particolare cani e gatti che, proprio nella notte di San Silvestro, subiscono loro malgrado un’insostenibile paura, tanto da spingerli alla fuga. Per questo motivo, nasce dai social una campagna per un Capodanno più responsabile, affinché cani e gatti possano passare una serata nel pieno della tranquillità.

L’iniziativa virale è partita da Facebook, grazie al gruppo Dauniaveg di Foggia: una serie di fotografie con protagoniste cani e gatti – tra cui Mya, Jack, Molly, Dylan, Metè e molti altri – accompagnati da cartelli per disincentivare la pratica del botto di Capodanno. Al grido di “no ai botti, sì ai biscotti”, il gruppo vuole sensibilizzare i concittadini, anche attirando l’attenzione del Sindaco, affinché vieti o limiti questa pratica.

Sono molte altre, inoltre, le iniziative social partire in tutta Italia, nate dallo spunto nato in Puglia. Tra meme virali, fotografie, video e gif animate, tutti chiedono una forte regolamentazione per il ricorso a botti e spettacoli pirotecnici. Un problema che ogni anno lascia le famiglie con il fiato sospeso, anche perché sono molti gli esemplari che fuggano, nel tentativo di ripararsi da rumori davvero insopportabili per i quadrupedi.

Nel frattempo, è utile ricordare qualche buona norma per rendere la notte di San Silvestro meno gravosa per Fido e Fufi. Innanzitutto, è bene mantenere il cane e il gatto in casa, soprattutto il 31 dicembre, dalle 22 della sera fino al termine dei festeggiamenti: in questo modo, infatti, si eviteranno fughe non preventivate. Inoltre, sarà ideale predisporre una stanza il più possibile tranquilla, meglio se affacciata sull’interno del palazzo, affinché il rumore venga attutito. Si chiudano persiane e tapparelle e, se possibile, si renda disponibile una piccola cuccia ricolma di coperte, dove l’animale potrà essere al sicuro. Una buona idea potrebbe essere quella di lasciare accesa la TV o la radio su un volume medio, non fastidioso, affinché i botti si mimetizzino con i suoni provenienti dagli apparecchi.

17 dicembre 2015
Fonte:
Lascia un commento