Cani e gatti a Natale: i consigli dell’Enpa

Le feste natalizie sono ormai alle porte e, appurato come sempre più gli amici quadrupedi vengano considerati membri a tutti gli effetti della famiglia, in molti trascorreranno queste giornate in compagnia di cani e gatti. Eppure quella di Natale non è una ricorrenza esente da rischi per gli amici domestici, poiché può esporre Fido e Fufi ad alcune condizioni pericolose. È quanto sottolinea l’Enpa, in un intervento riportato dall’edizione di Savona del quotidiano La Stampa.

Come facile intuire, il primo pericolo natalizio è rappresentato dall’albero di Natale, un vero e proprio “giocattolo” per cani e gatti. I felini, in particolare, sono incuriositi da palline e lucine, tanto che non capita di rado cercano di arrampicarsi sull’abete. È quindi importante assicurarsi che l’albero non cada, qualora il gatto dovesse salirci, inoltre che non siano presenti addobbi che potrebbero causare ferite o, ancora, tossici o dannosi se inavvertitamente ingoiati.

=> Scopri l’albero di Natale a prova di Cane

Quest’ultima ragione porta al rifiuto delle palline in vetro, e degli altri addobbi realizzati in questo materiale, poiché inclini alla rottura. Possono infatti cadere ferendo l’animale, causando tagli e abrasioni, con detriti che possono entrare anche in profondità nella pelle. Non è però tutto, poiché gli animali potrebbero addirittura ingerirne delle parti, con conseguenze del tutto gravi.

Da evitare anche le stelle filanti, poiché possono determinare un impiccio nei movimenti dell’animale, tanto che l’addobbo potrebbe rovinosamente arrotolarsi attorno a una zampa o, ancora, al collo. Mentre grande attenzione serve per i cavi elettrici di alimentazione delle luci, che potrebbero essere morsi sia da cani che da gatti, poiché scambiati per comuni giocattoli. È quindi necessario utilizzare tubi di protezione, per evitare ogni conseguenza spiacevole. Da eliminare le candele, poiché gli esemplari potrebbero farle inavvertitamente cadere, causando pericolosi incendi.

=> Scopri i gatti e gli alberi di Natale

Cautela massima, infine, anche per l’esposizione di alcune piante ornamentali tipiche del Natale. Così spiega Enpa:

Tra le numerose piante dannose per gatti e cani, ce ne sono alcune particolarmente comuni in questo periodo, a partire dalla stella di Natale che può essere addirittura letale, mentre l’agrifoglio, il vischio e l’edera possono causare disturbi digestivi. Se non vogliamo rinunciare alla bellezza di queste piante ornamentali, cerchiamo di sistemarle fuori dalla portata dei nostri pet e togliamo subito foglie secche, aghi o bacche che si sono staccati.

20 dicembre 2017
Fonte:
Lascia un commento