Cani e gatti: gli errori più comuni

Adottare e accogliere un animale è una scelta importante, che può contribuire a salvare una vita magari reclusa in un box o in un canile. Ma prima di aprire le porte di casa è indispensabile effettuare un piccolo percorso di preparazione, un cammino conoscitivo utile alla convivenza con il nuovo amico. Regole, dinamiche, comportamenti da mettere in atto sia fuori che dentro casa, indispensabili per implementare correttamente la conoscenza reciproca e la fiducia. Cadere nell’errore è facile, fino a ripeterlo in modo continuativo incrinando l’armonia e la convivenza. Ecco quelli più comuni da evitare.

Addestramento e linguaggio del corpo

Un cane ben socializzato, educato a seguire regole specifiche e comandi è un animale in grado di interagire positivamente con i suoi compagni di avventura. In particolare durante la sgambata, oppure in trasferta al parco, può incontrare altri cani con cui giocare. L’interpretazione dei segnali e del linguaggio corporale dell’animale è molto importante, per non fraintendere pose aggressive con movimenti legati al gioco. Un animale correttamente addestrato, in continuo dialogo con il proprietario, è un esemplare sereno e nel pieno del suo equilibrio.

Parassiti

Cani orecchie

Molti i proprietari che dimenticano di proteggere il proprio cane o gatto con l’apposito antiparassitario, non seguendo la profilassi stagionale. Il morso della zecca può incidere sulla salute del quadrupede, portando alla malattia di Lyme e a problematiche del sangue. Le pulci possono colpire la pelle dell’animale favorendo la formazione di dermatiti, infezioni, quindi prurito e sanguinamento. L’ingestione di feci e prodotti infettati, invece, può portare alla diffusione di batteri e larve intestinali che il cane potrà espellere infettando a sua volta il terreno. Un animale non protetto adeguatamente può diventare veicolo di trasmissione sia per i suoi simili che per l’uomo.

=> Scopri come far dimagrire un gatto grasso


Obesità

Nutrire eccessivamente il quadrupede fornendogli porzioni troppo abbondanti, cibo grasso e avanzi versati direttamente dal piatto del proprietario, incide sulla fisicità dello stesso e sulla sua salute portandolo verso l’obesità. Invece una dieta sbagliata, ricca di cibi proibiti o non adeguatamente cotti può indebolire l’animale privandolo delle ricariche quotidiane. Un esempio è proprio la dieta vegetariana per cani e gatti, troppo povera di nutrimento per i due carnivori di affezione.

Sterilizzazione

Gattino

La scelta di non sterilizzare l’amico di casa può risultare errata e negativa per la sua salute, perché il quadrupede potrebbe accoppiarsi anche durante una semplice passeggiata. La vita in casa non lo può salvare da gravidanze indesiderate e dalla formazione di patologie serie, come il tumore alle mammelle e il cancro ai testicoli. La sterilizzazione è una decisione importante e rispettosa nei confronti del cane e del gatto di casa, quindi del suo benessere futuro.

Socializzazione

Una corretta socializzazione, specialmente nei confronti degli estranei e dei più piccoli, può aiutare il cane e il gatto alla comprensione di ruoli e dinamiche. La giusta attenzione per impedire che l’amico reagisca nervosamente al contatto, deve essere supportata da un’educazione congiunta che possa permettere a figure esterne e bambini di interfacciarsi con calma e rispetto. Fido e Fufi sono esseri viventi e come tali vanno considerati, per questo non è bene accogliergli se non si può offrire loro un posto caldo dove ripararsi, cibo, acqua sempre freschi, regole, educazione, ma anche gioco, interazione, affetto e tanto rispetto.

=> Scopri la socializzazione del cane


Giocattolo, solitudine e rinuncia

Cane sulla barca

Molti proprietari adottano senza la giusta conoscenza, relegando gli amici in un una stanza, oppure in giardino senza dedicare loro attenzione e cure. Un cane e un gatto che rimangono soli per troppo tempo possono soffrire di ansia da separazione, risultare stressati, angosciati, timorosi e anche aggressivi. Non accudirli correttamente può esporli a pericoli casalinghi, non portarli a sgambare aumenta lo stress emotivo, non sorvegliarli o educarli nel modo giusto incentiva atteggiamenti scorretti. I due animali di casa richiedono presenza e amore, per questo è importante accoglierli in modo consapevole senza considerarli giocattoli, per non giungere all’abbandono in canile o, peggio ancora per strada, creando disagio emotivo, vitale e personale all’amico.

24 aprile 2018
Lascia un commento