Cani e gatti: dieta vegana presto vietata nel Regno Unito?

Negli ultimi anni si sente parlare con sempre più frequenza di dieta vegana per cani e per gatti, con l’apparizione di numerose informazioni online, soprattutto sui social network. Data la crescente curiosità da parte dei proprietari di esemplari domestici, molti veterinari a livello mondiale sono intervenuti per richiedere la massima attenzione, poiché un’alimentazione priva di ingredienti di origine animale potrebbe causare gravi problematiche di salute agli amici a quattro zampe. La questione si fa però più seria nel Regno Unito, dove questa dieta potrebbe ben presto divenire illegale, almeno indirettamente.

È quanto sottolinea il Telegraph, pronto a riportare un recente parere della RSPCA sulla gestione di cani e gatti, in merito all’approvazione delle ultime disposizioni di legge sul loro benessere. All’interno dell’Animal Welfare Act, infatti, ai proprietari è richiesto di mettere in atto quanto possibile per garantire il massimo della salute ai loro animali, un fatto che includerebbe indirettamente anche l’alimentazione:

=> Scopri cosa sapere sulla dieta vegana per i cani


All’interno dell’Animal Welfare Act, la legge richiede che il proprietario compia tutti i ragionevoli passi per garantire che tutte le esigenze dell’animale siano soddisfatte. Questo include una dieta sana, quindi fornire condizioni di vita adatte, l’abilità di comportarsi normalmente, la compagnia appropriata e la protezione dal dolore, dagli incidenti e dalle malattie.

La RSPCA ha lanciato l’allarme soprattutto sui gatti, anche per l’aumento recente nel Regno Unito della richiesta sul mercato di prodotti alimentari privi di ingredienti di origine animale. Così come specifica l’organizzazione, i felini sono esemplari carnivori e alcuni principi nutrivi della carne sono essenziali per il loro benessere, tanto che l’assenza nella dieta può risultare anche letale nei casi più gravi.

I gatti sono strettamente carnivori e dipendano da alcuni specifici nutrienti disponibili nella carne, come la taurina, la vitamina A e l’acido arachidonico: possono ammalarsi gravemente se vengono alimentati con una dieta vegetariana o vegana.

=> Scopri 5 consigli per l’alimentazione del gatto


Per questa ragione, la RSPCA ritiene che un’alimentazione non adatta al benessere dell’esemplare domestico possa rientrare nei reati puniti dalla legge britannica e, non ultimo, suggerisce di vietare esplicitamente la pratica. In ogni caso, è bene ricordare come la dieta del proprio amico a quattro zampe debba essere sempre concordata con il veterinario, affinché possano essere garantiti tutti i nutrienti essenziali di cui il quadrupede ha bisogno.

26 novembre 2018
Fonte:
Lascia un commento