Vacanze, sole e mare: è tempo di caldo e relax. Ma se partire alla volta di nuove mete è bello ed entusiasmante, al contempo è importante valutare i pro e i contro delle nuove avventure. Per preservare la salute dei nostri cani e gatti è indispensabile attrezzarsi, così che possano godere appieno della nuova esperienza. Per prima cosa è bene evitare i colpi di calore, oppure applicare la crema protettiva sul derma di animali dalla cute chiara e dal manto sottile. Un prodotto semplice, inodore, adatto anche alla salute del nostro amico. Quindi portare sempre in borsa una bottiglia o una borraccia di acqua fresca, ma anche una ciotolina da viaggio da riempire all’occorrenza.

Cani e gatti hanno bisogno di bere e idratarsi con costanza, anche se non ne dimostrano l’esigenza. Ma l’impossibilità di eliminare il calore in eccesso con il sudore può accelerare l’aumento della temperatura corporea, favorendo il malessere. Situazione che potrebbe aumentare a fronte di una reclusione forzata all’interno di un abitacolo, anche se per pochi minuti. L’automobile sotto il sole può trasformarsi in un vero forno, il vostro animale potrebbe quindi patire il soggiorno forzato fino allo svenimento o al collasso. Per questo è importante avvisare subito il responsabile oppure, in sua assenza, le forze dell’ordine. La tempestività è importante, così da liberare l’animale portandolo in salvo.

Se invece possedete un piccolo giardino, oppure il vostro amico è libero di scorrazzare nei campi accanto alla casa, è importante informarsi sulla presenza di pesticidi, diserbanti versati sull’erba o di piante pericolose. Il vostro amico potrebbe ingerire o toccare sostanze pericolose, mettendo a repentaglio la salute. Ma anche dimostrare un’intolleranza nei confronti di erbacce e arbusti particolari, così da sviluppare reazioni allergiche. Infine nel caso il vostro animale, in particolare il gatto, possa accedere al cofano dell’auto prestate attenzione al serbatoio dell’antigelo che potrebbe mostrare perdite per via del caldo risultando appetibile ma letale.

4 agosto 2014
Fonte:
Lascia un commento