Si chiama “A cuccia di cuori” ed è il nome della nuova campagna ENPA, nata in tandem e con il supporto di Friskies. L’obiettivo è quello di donare cibo e pasti a 1 milione di cani e gatti trovatelli distribuiti lungo tutto lo Stivale. La necessità è quella di sfamare e garantire un pasto quotidiano a esemplari abbandonati strappati dalla strada, quindi accolti presso le strutture ENPA. Anime sole e sfortunate che riempiono i canili, vivendo la loro vita dentro un box e osservando il cielo da dietro le sbarre.

Una cifra molto alta quella legata agli abbandoni, 900.000 esemplari tra cani e gatti che ogni anno finiscono sull’asfalto strappati dal loro caldo rifugio. Con questa iniziativa ENPA e Friskies sperano di poter costituire una sorta di banco alimentare, una dispensa per nutrire gli animali meno fortunati. Il progetto di food raising prevedere la realizzazione di una sorta di docu-fiction, girata all’interno dei rifugi dell’ENPA. Un’importante occasione per raccontare le vicende dei singoli ospiti, quindi le storie a lieto fine con l’adozione finale degli esemplari.

La piaga dell’abbandono, che vede il suo picco massimo nel periodo estivo, finisce per intasare canili e rifugi sempre pronti a salvare i trovatelli dalla strada. Spesso grazie anche al supporto di volontari e singoli cittadini, che si prestano in prima persona per segnalare un abbandono o recuperare un animale. La problematica legata alle cifre degli animali in canile, quindi ai fondi sempre piuttosto scarsi, incide sui quantitativi di cibo da fornire quotidianamente. La scelta di collaborare con un marchio di alta visibilità, in funzione anche della creazione di un banco alimentare, permette il coinvolgimento diretto anche del pubblico.

Infatti partecipare al food raising è semplice e veloce. Basta acquistare un prodotto della gamma del marchio Friskies, contribuendo così in automatico alla donazione di un pasto per un animale meno fortunato.

8 ottobre 2014
Fonte:
Lascia un commento