Cani e gatti: 5 benefici per la salute umana

Vivere con un adorabile cagnolino e un affettuoso gatto è una scelta positiva sia per la vita dell’animale, che per il benessere emotivo e fisico dell’adottante. Molte persone sottovalutano gli effetti benefici della presenza di un quattro zampe, del suo potere curativo e calmante. Una quotidianità condivisa che risulta migliore, non solo per gli adulti ma anche per i più piccoli e, in particolare, per gli anziani. Prendersi cura di un essere vivente può scuotere dal torpore e dalla solitudine per chi preferisce vivere in modo molto riservato, magari senza molti contatti relazionali. Un quadrupede è sicuramente una marcia in più, capace di migliorare l’umore e l’atmosfera. I benefici sono tanti, vediamo quelli più importanti.

Calma e relax

Calma e relax, questo è ciò che dona la convivenza con un cane o un gatto: le fusa, ad esempio, possiedono un’azione riposante e tranquillizzante che agisce direttamente sull’animo. Accarezzare un animale permette al corpo di rilassarsi perché permette il rilascio di endorfine, quindi l’abbassamento della pressione arteriosa, il rilassamento della tensione muscolare e la regolarizzazione del battito cardiaco. Un animale può trasformarsi in cura riducendo le problematiche cardiovascolari, abbassando i livelli di cortisolo e aumentando quelli della dopamina. Un momento di pura serenità per il corpo ma anche per la mente, una pausa dalla routine assordante e dalle problematiche.

=> Scopri i benefici delle fusa del gatto


Salute fisica

Cani e gioco

Vivere con un quadrupede implica impegni quotidiani, come ad esempio la routine legata al gioco, oppure alle passeggiate multiple che Fido deve effettuare per i bisogni fisiologici ma anche per sfogare la voglia di correre e saltare. Camminare, correre, passeggiare, attività utili al benessere del corpo che allontanano dalla pigrizia, favorendo anche un’attività ginnica anche se blanda. L’appuntamento può trasformarsi in attività fisica, così da riportare in auge la forma e la dinamicità i un tempo. Per quanto riguarda gli anziani passeggiare con il cane può diventare una buona abitudine, così da tenere in allenamento articolazioni e muscoli.

Pet therapy

Innegabili i benefici del cane e del gatto in campo terapeutico, come dimostra da tempo la pet-therapy, che sta prendendo piede anche in Italia. Un supporto molto utile per chi soffre di disabilità fisiche o psichiche, una vicinanza che stimola all’attività terapeutica e invoglia all’attività ludica. Un percorso che può trovare applicazione valida per pazienti di ogni età, con effetti positivi e tangibili sulla salute. Una pratica che si avvale della presenza di animali educati a svolgere compiti precisi, dall’indole molto pacifica e paziente quindi dall’effetto calmante.

=> Scopri come adottare un cane possa migliorare la vita


Interazione

Bimbi e gatti

Shutterstock

L’interazione al centro della convivenza con un animale, non solo tra uomo e quadrupede di casa in qualità di affetto ma anche con il resto della comunità. Passeggiare con un cane o portare Fufi dal veterinario strappa alla solitudine casalinga anche gli animi più fragili, favorendo un contatto con chi ama gli animali o ne possiede uno. Un automatismo davvero utile, specialmente per chi soffre di depressione oppure è anziano, ma anche per chi è vittima di patologie degenerative. La responsabilità di aver cura di un amico è uno stimolo importante che spinge verso l’azione e la programmazione degli impegni.

Emotività

Dal punto di vista emotivo la convivenza crea legami forti, intensi, duraturi, perché Fido e Fufi sono parte stessa della famiglia e della vita casalinga. Al pari di una persona, la loro presenza diventa di vitale importanza, può aiutare e stimolare chi è timido, impacciato, rassicurare e calmare chi si sente isolato. Una valvola di sfogo emotiva per chi si sente solo e trova nel quadrupede la possibilità di dialogo e interazione, con la reale consapevolezza di sentirsi amato e compreso.

3 maggio 2018
Lascia un commento