Cani e gatti: 1.5 milioni nelle case lombarde

I lombardi si rivelano dei grandi appassionati di animali domestici, in particolare cani e gatti. È quanto svela un’indagine condotta da GfK Eurisko e diffusa da Coldiretti, in merito alla distribuzione di amici a quattro zampe su tutto il territorio della Lombardia: ben 1.5 milioni di esemplari. Un dato che conferma non solo come Fido e Fufi siano diventati membri delle famiglie a tutti gli effetti, ma anche come l’economia relativa alle loro necessità e ai servizi ad hoc possa risultare particolarmente fiorente.

Dall’indagine, è emerso come le famiglie lombarde si ritengano molto soddisfatte dalla compagnia domestica di un cane o di un gatto. Il 43% dei nuclei intervistati svela infatti come gli animali portino serenità, il 36% riferisce allegria e il 16% pace. Inoltre, quasi l’intero campione è convinto che Fido e Fufi possano contribuire a migliorare i livelli di salute, poiché la loro presenza obbliga a un maggiore movimento quotidiano e a un più proficuo allenamento.

=> Scopri il rapporto tra cani e proprietari


A oggi, sono 1.200 le aziende lombarde che si occupano delle esigenze di cani e gatti, con una crescita del 18% rispetto a 5 anni. Dallo studio, emerge come i quadrupedi scodinzolanti richiedano una spesa tra i 200 e i 400 euro l’anno in alimentazione, a cui se ne aggiungono altri 200 per cure veterinarie. I felini, invece, risultano più economici, con circa 250 euro per tutte le necessità sopracitate. Cresce infine anche il ruolo nelle campagne, dove gli animali non sono solo scelti per l’allevamento o la gestione dei campi, ma anche per i servizi relativi al turismo o all’educazione, tra cui spiccano numerose fattorie didattiche lombarde.

=> Scopri il gatto che non abbandona la tomba del proprietario


La regione si conferma così un esempio virtuoso nel settore degli animali, non solo in termini di accudimento, ma anche di possibilità economiche e di sviluppo futuro, pronto ad allargarsi anche ad altre varietà domestiche.

19 gennaio 2018
Fonte:
Lascia un commento