Cani e flatulenza: cause e soluzioni

La flatulenza è una condizione fisiologica che può colpire anche il cane, infatti molti proprietari sono ben consapevoli dell’effetto poco gradevole dei gas prodotti dal cane. In particolare quelle che compaiono in silenzio, svelate dall’odore forte e presente che stravolge l’ambiente. L’emanazione di gas potrebbe preoccupare, ma in realtà è una situazione fisica molto comune condizionata dalla razza, dalla dieta e da altri fattori. È bene consultare il veterinario solo quando è fin troppo presente e continuativa, con problematiche intestinali di vario genere. Il medico effettuerà gli esami di rito per stanare la causa della flatulenza e consigliando al contempo la cura più giusta.

Cause

Tra le cause più comuni della presenza dei gas intestinali, come anticipato, possiamo individuare la dieta e l’alimentazione di Fido. Un menu privo di cereali ma con la presenza di piselli e patate incentiva il rilascio di gas, meglio preferire un regime alimentare più sano e pulito alternando pasti industriali e completi con carne di pollo e riso. Il veterinario potrà consigliare la combinazione più adatta, in particolare se sono presenti feci molli o diarrea. Un’altra causa della flatulenza è data dalla razza di appartenenza: i cani brachicefali tendono a ingurgitare più aria perché respirano con la bocca – ad esempio Boxer, Carlino e Bulldog Inglese – mentre i Labrador mangiano con troppa foga introducendo molta aria nel corpo.

=> Scopri i rimedi contro la diarrea per il cane


Sport

Agility cane

Non solo dieta corretta ma anche movimento per ridimensionare il problema flatulenza, perché l’esercizio permette un’eliminazione graduale dei gas. Passeggiate, camminate a passo sostenuto, ma anche gioco, corsa, esercizio fisico di media intensità e sport. L’intestino è stimolato, lavora meglio, si libera dei gas in eccesso favorendo un equilibrio migliore. Inoltre il movimento mantiene il cane in forma, aiutandolo a perdere i chili di troppo, conservando il benessere dei muscoli e delle articolazioni. L’attività fisica dovrà risultare adeguata alle necessità del cane, all’età e alla sua condizione di salute.

Integratori

Per riportare in equilibrio la flora intestinale, il veterinario potrà consigliare il prodotto e l’integratore più adatto: un esempio sono i probiotici, ricchi di batteri sani utili ad agevolare la digestione ed a ripulire il tratto intestinale. Un rimedio necessario anche per l’uomo stesso, lavorando per migliorare la salute dell’intestino in particolare se il cane sta assumendo antibiotici. Un perfetto equilibrio, una flora batterica sana e florida, aiuta Fido a combattere problematiche fastidiose come diarrea, stipsi e disturbi intestinali.

=> Scopri perché la pancia del cane gorgoglia


Cibo e acqua

Cane e acqua

Per ridurre l’ingestione di aria durante l’alimentazione, è importante servire il pasto in piccolo porzioni, da fornire a intervalli di tempo, oppure utilizzare ciotole sagomate per dosare adeguatamente il cibo, consentendogli di mangiare lentamente. Vietati gli avanzi di cibo umano, troppo complessi per la delicata digestione di Fido, via libera all’acqua, ottima per rendere il tutto più digeribile e morbido, agevolando un passaggio intestinale più rapido e sano.

4 ottobre 2018
Immagini:
Lascia un commento