Cani e runner milanesi, al parco si corre un’ora in più

La tenacia dei milanesi è nota anche oltre confine, sia regionale che nazionale, ma quando si parla di salute e relax risulta imbattibile. La città di Milano, nel dettaglio il Comune, ha ceduto alle costanti richieste di un gruppo di cittadini composto da runner e amanti dei cani. L’obiettivo era quello di prolungare l’orario di chiusura del Parco Sempione, centro verde e polmone pulsante della città.

Dopo il Parco di Piazza Vetra ora anche il Parco Sempione concederà un’ora in più ai fautori della corsa post lavorativa e agli amanti delle passeggiate con il cane. A rendere ufficiale il tutto una delibera del Consiglio di Zona 1, che stabilirà le ore 21.00 come termine massimo di uscita dal parco. È una piccola ma grande vittoria per una cerchia corposa di frequentatori del parco. In una metropoli così vivace e attiva, come Milano, spesso i tempi per il benessere vengono posticipati.

In particolare, l’uscita con il cane non è solo una mera esigenza fisiologica ma un vero e proprio appuntamento serale. Chi possiede un cane conosce benissimo i rituali che caratterizzano la passeggiata a 6 zampe. Amicizie che si instaurano, posti e luoghi prediletti dal cane, comportamenti da replicare e amicizie canine da rivedere. Insomma un percorso stabilito da ripetere quasi ogni sera perché, come il proprietario, anche il cane ha delle preferenze di percorso sancite dall’olfatto.

Inoltre la presenza dei runner e degli amanti dei cani aumenta la sicurezza del parco, che viene utilizzato in modo civile e sociale. Un’opportunità importante per riqualificare uno spazio verde di tutti, rendendolo sicuro e agibile. La sperimentazione durerà un anno, così da vagliare gradualmente l’andamento dell’iniziativa.

20 dicembre 2012
Fonte:
Lascia un commento