Cani e depressione invernale

L’inverno è una stagione amata e odiata dagli umani e lo stesso vale per gli amici a quattro zampe. Da tempo la scienza ha teorizzato l’esistenza del “Winter Blue“, l’insoddisfazione e la depressione che colpisce uomini e donne nella stagione fredda, un cambiamento dell’umore di natura metereopatica. Ma pare che anche i cani ne possano soffrire.

La spiegazione è immediata e indolore: d’inverno i cani sono costretti a rimanere spesso in casa, vedono meno la luce del sole e anche i giochi all’aperto si fanno più contenuti dato il freddo. E così si innesca una reazione di cattivo umore, fisicamente riconoscibile dallo sguardo triste o dalla testa poggiata sul pavimento stretta fra le due zampe anteriori. Come fare, allora, per ridonare un po’ di gioia a Fido? Ecco alcuni consigli.

  1. Vita all’aria aperta: nonostante il freddo e le intemperie, non bisogna privare il cane di passeggiate e corse all’aperto. I cani, inoltre, adorano giocare nella neve, quindi l’inverno è il momento migliore per approfittarne;
  2. Esercizio: nella stagione fredda il cane ha bisogno di fare tanto esercizio fisico, dentro e fuori casa. Non tanto per una motivazione muscolare o di peso, quanto perché il movimento stimola le endorfine e riporta il buon umore;
  3. Stimolazione mentale: per sopperire alle carenze di gioco in giardino, non c’è niente di meglio che stimolare Fido con qualche attività creativa. In commercio esistono molti giochi pensati a questo scopo, utili per tenere la mente del cane attiva e impegnata. Ad esempio, si possono utilizzare quei contenitori con fori dalle forme diverse e addestrare l’animale a inserire ogni oggetto nella sua specifica fessura;
  4. Cibo creativo: si può ottenere una perfetta condizione di gioco anche dal cibo. Ad esempio, si può cambiare la posizione della ciotola senza che il cane ne sia consapevole e tracciare di volta in volta un percorso di crocchette, una vera e propria caccia al tesoro. Il cane ne sarà felicissimo;
  5. Assenza: i cani soffrono spesso della sindrome dell’abbandono, anche quando lasciati in solitudine per poche ore. Se d’estate si possono consolare scorrazzando un po’ in giardino o tenendo d’occhio il gatto dei vicini, in inverno la loro permanenza è assolutamente casalinga. Alcuni veterinari consigliano, allora, il “gioco degli odori”. Utilizzando delle spezie non tossiche per il cane, si possono nascondere per la casa dei pupazzetti ripieni di rosmarino, cannella, essenza di limone: il cane passerà il suo tempo cercando l’origine di queste intense fragranze.
  6. Coccole: per superare un periodo di depressione, non c’è niente di meglio dell’affetto e della connessione tattile con l’animale. Coccole e carezze devono essere sempre abbondanti durante i freddi invernali;
  7. Trasferire l’esterno all’interno: ricordare al cane che la neve prima o poi si scioglierà e tornerà presto a splendere il caldo sole è molto importante. Si può quindi optare per trasferire l’ambiente esterno all’interno. Basta che ogni giorno si consegni a Fido un regalo collegato a una sua intensa esperienza nella stagione calda: un legno raccolto ad agosto in spiaggia e ancora profumato di salsedine, un sasso nascosto dall’animale qualche settimana prima, il frisbee con cui si gioca in primavera.

11 dicembre 2012
Fonte:
Lascia un commento