Si chiama Milagros Perrunos ed è un rifugio per cani costretti alla disabilità, a causa di incidenti stradali o perché vittime di abusi domestici. Si trova a Lima, in Perù, e lo gestisce Sara Moran con l’aiuto fondamentale di alcuni volontari, un piccolo team che riesce a curare con amore 50 esemplari. Gli animali possiedono disabilità fisiche, alcuni hanno le zampe paralizzate oppure amputate, altri non camminerebbero senza il sostegno di un supporto. Per questo la donna ha fornito a ognuno un comodo e agile carrellino.

Grazie a queste strutture, ognuno dei 50 ospiti può muoversi felicemente sulle spiagge di Pescadores in Chorrillos, sempre a Lima, con la collaborazione di tutto il gruppo. Un momento di svago che il personale regala ai cani quasi ogni giorno, dividendo le uscite in piccoli gruppi di quadrupedi, allegri e felici di correre a perdifiato sulla sabbia fresca. Ovviamente l’associazione e il rifugio vivono grazie al supporto delle donazioni e delle piccole lotterie, oltre che all’infaticabile lavoro dei volontari. Grazie ai soldi ricevuti, Sara Moran può acquistare i carrellini, il cibo e le medicine per i cani presenti nella struttura.

Queste piccole anime possono godere di una seconda possibilità e, grazie all’amore di tutto il gruppo, cercare di dimenticare una vita fatta di stenti e sofferenze trascorsa sulla strada. Oppure un’esistenza rovinata dagli abusi e dalle violenze, anche se all’interno di una famiglia. L’obiettivo di Sara Moran è quello di poter aiutare un numero maggiore di cani, ma il budget è davvero limitato e il piccolo rifugio avanza gradualmente ma con molta fatica. Spera quindi di poter trovare un giorno nuove case e nuove abitazioni per i suoi 50 ospiti del rifugio. Nuove famiglie amorevoli che si innamorino di queste anime allegre dal fisico delicato ma pieno di vita, pronte a vivere la vita tutta d’un fiato.

14 settembre 2015
Lascia un commento