Cani da adottare: Gemma, Holligan, Spred e gli altri da Adottami.it

Gemma, Holligan e Spred sono solo alcuni degli ospiti dei vari canili dell’hinterland milanese seguiti dai volontari del gruppo di Adottami.it; vi racconteremo le loro storie insieme a quelle di Braghera, Tom, Merlino, Lucy e tanti altri. L’appuntamento settimanale, con un’associazione o un canile sempre differenti, servirà a sensibilizzare sulla scelta dell’adozione di piccoli amici bisognosi di una casa. Un cane proveniente da un rifugio, un canile oppure momentaneamente in stallo presso i volontari sparsi per tutta Italia, è un essere bisognoso di una casa e d’amore che <vi ripagherà della scelta per sempre.

Spread è un cagnolino di taglia piccola dalle zampette corte, non più giovanissimo; avrebbe bisogno di un cuscino morbido e un divano soffice dove schiacciare un pisolino sereno. Abbandonato durante l’inverno, al freddo e al gelo, appare ancora smarrito e confuso. Una casa per questo simile volpino sarebbe la soluzione migliore, per la quale vi ripagherà con tutta la sua devozione.

Hooligan, taglia media, è il classico pitbull sfruttato per i combattimenti e poi abbandonato. Porta ancora i segni delle lotte, mentre cicatrici e sfregi ricoprono il suo manto. Il capo piegato leggermente da un lato indica come i combattimenti, e la crudeltà umana, gli abbiano causato qualche problema neurologico. Ma nonostante un’iniziale e giustificata diffidenza, ora cerca coccole e crocchette con costanza sempre più crescente. Per lui ci vuole un padrone esperto della razza ma anche paziente e affettuoso, che lo ami come se fosse un figlio unico.

Gemma dal manto nero è una taglia grande, un lupo dal carattere buono, vitale, dolce e simpatico. Vittima dell’abbandono estivo, è una cagnolona di età media, ancora bisognosa di sentirsi amata, coccolata e accudita. Socievole con umani e simili, aspetta qualcuno che le possa garantire amore e corse nei prati.

Baghera invece è un’adozione del cuore: assoldata dalle università come cavia per test e prove di laboratorio, è stata poi pensionata quattro anni fa in canile. Amabile e affettuosa, risente del freddo dell’inverno; le sue articolazioni delicate avrebbero bisogno di un cantuccio caldo dove sonnecchiare. Vaccinata, sterilizzata e chippata: è il cane perfetto.

Attilio, Tetris e Tom rientrano nella categoria taglie piccole. Il primo è un dolce, arzillo e simpatico nonnino di 10 anni, gentile, tenero e mansueto è alla ricerca costante di una carezza. Tetris è un tenero anzianotto derivato cocker, ma socievole, solare e allegro. Cerca una famiglia che gli possa dedicare un bel bagno e una spazzolata per portarlo alla bellezza e morbidezza di un tempo. Infine Tom è un dolce e perennemente scodinzolante 13enne dalla tempra forte. Vitale, amorevole e affettuoso aspetta con ansia una famiglia che lo adotti.

Anacleto, Billy, Meo e Merlino rientrano invece nella categoria taglia media. Anacleto è un meticcio giovane di 5 anni, all’apparenza poco attraente ma dal carattere disarmante. Buffo, goffo, dolce, allegro, ubbidiente e sempre di ottimo umore adora, come si può notare, mangiare crocchette e biscottini. Billy invece è il classico cane da caccia che, rotta una zampa, è diventato inutilizzabile per il suo padrone e quindi destinabile alla soppressione. Ma il giovane, di soli 4 anni, è stato recuperato dai volontari e operata la zampetta sta meglio di prima. Obbediente, mansueto, socievole, va d’accordo con cani e gatti. Anche Meo ha un passato da cane da caccia, un pò timido e riservato, ha bisogno di qualche minuto per amarvi per sempre. Infine Merlino è un tenero nonnino di razza setter, non chiede molto: un pò di sole, un tappetino e una ciotola d’acqua fresca. Dal carattere pacificio è il cane perfetto per chi ha poco tempo.

Lucy, Margot e Molly, Orsetto, Red, Rino, Rosco, Sibilla, Signor Ralph e Teo rientrano nell’ultima categoria, cioè le taglie medio-grandi. Lucy è un giovane esemplare di dogo argentino, purtroppo sorda. Ma come tutti i cani colpiti dallo stesso handicap può condurre una vita serena, normale e tranquilla. Cerca una famiglia che abbia un pò di pazienza e che desideri farsi abbracciare costantemente da lei. Margot e Molly sono le classiche labrador di razza pura utilizzate per sfornare piccoli a ripetizione, ora che sono giovani ma non più adatte vivono insieme in canile. Sono sterilizzate e buonissime. Orsetto vittima di un abbandono estivo è un cagnone simile al lupacchiotto un pò timido, ma pronto a donare il suo cuore. Anche Red è un incrocio pastore di 7 anni, che ama mangiare e fare tante passeggiate. Rino è un vitale anzianotto abbandonato ormai in tarda età, che non ama stare rinchiuso nel box e infila il suo dolce musone tra le sbarre in cerca di qualcuno che lo porti via con se.

Rosco, Sibilla e Signor Ralph sono tre pastori tedeschi: il primo ha solo 5 anni ed è stato scaricato in canile dal padrone per un lieve problema alla zampa posteriore. E’ un cane buono e giudizioso, dagli occhi profondi. Sibilla ha 7 anni e dopo una vita da randagia è giunto il momento di trovarle una casa; buona e perennemente scodinzolante cerca la pace di un luogo sereno. Signor Ralph, 7 anni, vive in canile dopo anni di onorata attività come cane da guardia di una fabbrica. Ora in box aspetta il suo momento da vero signore: intelligente, premuroso e sensibile.

Infine Teo, fifone grande e grosso di soli 7 anni, i suoi occhi dolci e affettuosi hanno conquistato tutti i volontari. È un cane mansueto che cerca un amico che possa condividere con lui serenità e regalargli fiducia.

Per conoscere o adottare uno di questi dolci amici, contattate Cate al numero 348-9156453.

26 marzo 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
paolo, mercoledì 21 ottobre 2015 alle17:51 ha scritto: rispondi »

Non riesco a capire con mai i cani che vengono dati in adozione devono essere sterilizzati per forza, capisco che per quelli randagi sia giusto , ma non per quelli dati in adozione i futuri proprietari dovranno stare attenti e saranno loro responsabili . Sapete cosa comporta la sterilizzazione ad un cane ..... io credo di no . Oggi giorno é troppo facile , questo non é voler bene agli animali e tanto meno rispettarli nella loro natura , i cani vivono per procurarsi il cibo e riprodursi non sono oggetti come noi vorremmo . Paolo

Lascia un commento