Cani contro partner: l’86% delle persone preferisce il quadrupede

Per andare d’accordo con il partner, è innanzitutto necessario amare il suo animale domestico. È quanto rivela una nuova ricerca condotta negli Stati Uniti, pronta a dimostrare come la maggior parte delle persone preferisca di gran lunga la compagnia dell’amico a quattro zampe a quella di un romantico compagno.

La survey è stata condotta dalla compagnia Wag!, una società locale specializzata in vari servizi per il quadrupede domestico. Secondo quanto raccolto da un campione rappresentativo di proprietari di cani, almeno una persona su cinque analizza la risposta emozionale dell’amico animale all’arrivo di un nuovo partner, per valutare le possibilità di evoluzione e sopravvivenza di una relazione amorosa.

=> Scopri perché si preferisce il cane al partner


Non è però tutto, poiché ben l’86% del campione è pronto a interrompere immediatamente una relazione intima con una persona, se quest’ultima dovesse risultare poco gradita all’animale di casa. Nella scala dei difetti possibili di un partner, infatti, la mancanza di sintonia con il cane è giudicata peggiore di eventuali incontri amorosi con persone che non voglio figli, di chi non è solito lasciare mance al ristorante o, ancora, di chi si veste in modo poco gradevole. Un fatto confermato da Hilary Schneider, CEO della società:

Non ci ha sorpreso che le persone valutino enormemente l’opinione che i loro cani hanno sulle altre persone, così come il fatto che queste opinioni diventino fattori decisivi nelle loro storie amorose.

=> Scopri perché il sorriso del proprietario stimola i cani


Così come diversi studi hanno confermato nel corso degli ultimi anni, sempre più persone considerano l’animale domestico, si tratti di un cane oppure di un gatto, come un membro a tutti gli effetti della famiglia. Di conseguenza, non stupisce come molti individui mettano le necessità del quadrupede al primo posto, prima ancora di quelle di un partner, magari conosciuto da poco. D’altronde, la sintonia con l’animale domestico è essenziale per una conoscenza, e una successiva convivenza, più che duratura.

4 giugno 2018
Fonte:
Lascia un commento