Dopo una lunga vacanza estiva, fatta di giochi e relax, il rientro scolastico dei figli o al lavoro può risultare traumatico sia per la famiglia che per i cani di casa. È importante rendere tutto il più confortevole possibile, per impedire che sopraggiunga la depressione da distacco e separazione. Per questo motivo alcuni piccoli trucchi e stratagemmi potranno accorrere in vostro aiuto. Prima regola: occupare e distrarre il cane con del cibo. Un pranzetto goloso, magari seguito da una passeggiata, potrebbe agevolare il sonno per il pisolino pomeridiano. Mentre il cane dorme l’uscita di casa risulterà più facile e lo sarà ancora di più se nasconderete un po’ di croccantini all’interno della stanza. Un piccolo gioco che impegnerà l’animale al risveglio.

Un’idea divertente potrebbe risultare quella di consegnare un giochino al cane, magari spalmato di carne in crema o formaggio. Il giochino potrebbe catalizzare l’attenzione di Fido così da impegnarlo durante la vostra assenza. In alternativa, educate il cane all’indipendenza casalinga, attraverso il comando seduto obbligandolo a rimanere in salotto oppure a distanza da voi. Distraendolo con un gioco, oppure con la TV accesa, il cane potrebbe assimilare il concetto di separazione e distanza senza risultare troppo appiccicoso.

Ma se l’animale è iperattivo, e ama giocare e correre, abituatelo quotidianamente a una lunga passeggiata che gli permetta di sfogare tutte le energie in esubero. Una lunga corsa di prima mattina, del tempo utile nell’area sgambo, lo aiuteranno a bruciare le energie eccedenti. E giunto il momento della vostra uscita da casa consegnateli il suo gioco preferito, oppure un osso masticabile, e andatevene senza grandi cerimonie. Assumendo un atteggiamento calmo senza ansia, evitando carezze e saluti ripetuti, il distacco risulterà semplice. Al vostro rientro in casa dovrete impartire il comando del seduto e ignorare l’animale per 10 minuti. Potrà sembrare un atteggiamento crudele ma abituerà il cane alla calma, senza gettarlo nel panico e nel dolore.

Dopo questo momento di silenzio potrete riprendere a interagire con Fido, in modo soft e come d’abitudine. Fondamentale che assimili il tutto in modo ottimale, magari ripetendo gli esercizi più volte attraverso un periodo di pratica di circa una settimana. Il questo modo l’uscita di casa, la separazione momentanea, risulterà meno dolorosa e rientrerà nei comportamenti quotidiani della sua routine.

30 agosto 2013
Fonte:
Lascia un commento