Cani e cibo: gli alimenti estivi che non deve mangiare

L’estate è la stagione dedicata al relax alimentare: tra insalatone fresche e sostanziose, bevande rinfrescanti e grigliate all’aperto, il menu si arricchisce di cibi facili da cucinare. Un momento divertente, colorato e goloso necessario per alleggerire la tavola e la fase di preparazione. Serate e giornate da trascorrere in giardino, oppure sulla terrazza di casa, in compagnia degli amici più cari. Immancabili i cani d’affezione, sempre presenti al fianco del proprietario anche e principalmente durante le fasi di preparazione dei pasti, pronti ad assaggiare tutto ciò che passa sulla tavola o dai fornelli. Ma non tutto quello che l’uomo può gustare è adatto per l’amico a quattro zampe: anzi sono tanti i cibi estivi vietati che Fido non deve avvicinare perché intollerante o tossici.

Gelato

Il gelato contiene latte, un prodotto non adatto al benessere di Fido, perché non è in grado di digerire il lattosio. Gli alimenti di origine lattiero-caseari non rientrano nel menu standard del cane, perché favoriscono gonfiore, disagio fisico, intolleranza ma anche vomito e diarrea.

Alcolici

Cani e alcolici

Divieto totale per tutte le bevande alcoliche, che possono provocare danni anche gravi alla salute del cane sia fisica che mentale. Meglio non lasciare incustoditi bicchieri e bottiglie con bevande alcoliche, in grado di danneggiare gli organi vitali dell’amico fino al decesso.

=> Scopri la pericolosità del cioccolato per il cane


Cioccolato e caffè

Benché sia una delizia per l’uomo, il cioccolato diventa un problema per il cane, perché risulta tossico e velenoso a causa della presenza della teobromina. Questa sostanza può indurre nel cane vomito, diarrea ma anche convulsioni e morte. Un discorso simile vale per il caffè, che può stimolare iperattività con tremori, convulsioni, fino allo svenimento e nei casi più rari anche il coma.

Uva, avocado, pesca e prugne

Uva

Alcuni dei frutti più amati possono risultare tossici per Fido, come ad esempio l’uva – ma anche l’uvetta – che può aumentare il livello di azoto ureico nel sangue e/o creatinina serica. L’avocado attacca il sistema digerente di Fido, a causa della presenza della persina, provocando problematiche intense a stomaco e intestino. La polpa di prugne, albicocche e pesche non è dannosa ma va fornita con parsimonia, ciò che potrebbe risultare letale è il nocciolo, che crea ostruzione intestinale. Lo stesso contiene il seme che è ricco di cianuro e quindi letale per il cane, e tossico anche per l’uomo.

=> Scopri perché non si danno le ossa al cane


Ossa e affettati

Ossa cotte, magari piccole: un problema per il quadrupede perché tendono a scheggiarsi e spezzarsi creando problematiche durante l’ingestione, come lacerazione dell’esofago o del tratto digerente. Affettati, insaccati e simili possono favorire la formazione della pancreatite, in quanto cibi troppo grassi e salati. Un bocconcino occasionale è consentito, ma raramente e sempre in combinazione con cibi light e adatti al consumo canino, senza che diventi una prassi.

Aglio e noci di Macadamia

Cane e cibo

L’aglio come l’erba cipollina, cipolle e porri, è un cibo dannoso perché favorisce gengive pallide, debolezza, collasso, problemi cardiaci e la tanto temuta anemia. Le noci di Macadamia non sono adatta per Fido, perché velenose con azioni negative sul sistema nervoso.

=> Scopri i cibi umani adatti per il cane


Cosa può mangiare

Fido può mangiare il suo cibo, umido o secco, ma anche carni magre, verdure come carote e zucchine, nulla che contenga salse, spezie, sale, additivi e conservanti. Come sempre è bene rivolgere le domande al veterinario che potrà stilare una lista corretta di prodotti adatti per il cane.

26 luglio 2018
Lascia un commento