Una brutta esperienza quella vissuta da due cani di proprietà di un cacciatore, finiti a 50 metri di altezza senza la possibilità di salvarsi. Gli esemplari erano a passeggio con l’uomo per una battuta di caccia, quando si sono inerpicati sulle rocce sporgenti di una cava nella Valle Secolo, sulle colline di Pomarance. La scalata troppo audace ne ha compromesso il rientro, così da bloccarli in quella posa a circa 50 metri di altezza.

Il cacciatore, il cinquantenne toscano Silvano Garaffi, ha dapprima chiamato più volte i cani nella speranza che scendessero da soli dalle rocce. Ma sia Morina che Fido sono rimasti fermi in attesa di una soluzione, nella speranza che il proprietario giungesse in loro soccorso. Solo dopo svariati richiami e tentativi l’uomo si è rivolto ai vigili del fuoco di Saline di Volterra. Sul posto è subito accorsa una squadra in compagnia di una macchina dei Carabinieri.

Il soccorso è apparso difficile sin da subito, per questo motivo i pompieri hanno richiesto il supporto sul posto del nucleo Saf, una squadra specializzata nel recupero speleo alpino e fluviale. L’operazione ha preso il via grazie a un vigile del fuoco che, coadiuvato dai colleghi, si è calato con un’apposita imbracatura che lo sorreggeva durante l’intervento. Il pompiere ha quindi lentamente recuperato i cani calandosi per due volte, issandoli singolarmente verso la salvezza.

L’operazione è durata circa quattro ore e si è conclusa poco prima che calasse il buio, condizione che avrebbe complicato il tutto rendendo le manovre pericolose. I due cani sono stati accuditi e tranquillizzati, quindi hanno fatto ritorno a casa con il proprietario. I pompieri spesso sono chiamati a intervenire in casi simili, dove animali domestici rimangono imprigionati ad altezze allarmanti. Oppure si perdono e cadono in qualche dirupo, impossibilitati a trovare la via di fuga. Vicende che accomunano gli esemplari di tutto il mondo, spesso scivolati in qualche cava o gettati letteralmente dopo un crudele abbandono.

29 gennaio 2014
Fonte:
Immagini:
I vostri commenti
Roby, mercoledì 29 gennaio 2014 alle15:19 ha scritto: rispondi »

Grazie d'esistere braviiiiiiiiiiiiiiii

Lascia un commento