Baywatch a quattrozampe? È l’esperimento messo in atto nella località spagnola San Pedro del Pinatar, dove il cane Bruno è il valido assistente del bagnino di zona. L’uomo, David Alvarez, è anche il proprietario del bellissimo esemplare di razza Terranova. Spinto dall’amore dell’esemplare per l’acqua ha deciso di effettuare un piccolo esperimento, facendosi accompagnare sul posto di lavoro. Il cane, molto attento alle dinamiche da spiaggia, si è dimostrato molto cooperativo in particolare durante i salvataggi. Per questo Alvarez ha deciso per farsi affiancare dal particolare e originale assistente.

La forza natatoria e la voglia del cane di stare in acqua hanno reso Bruno una presenza costante accanto al bagnino, l’uomo ora vuole convincere la Guardia Costiera a reclutare nuovi esemplari per il salvataggio marittimo. Dal momento della sua adozione, il simpatico cagnolone si è sempre dimostrato molto affascinato dall’acqua, tanto da possedere una forte passione per il mare e una innegabile resistenza. La sua stazza e la sua forza sono elementi chiave per i salvataggi, grazie al suo formato può permettersi di trasportare persone a riva senza grossi problemi. E pensare che al momento della sua adozione Bruno pesava solo sei chilogrammi ed era un tenero batuffolo di due mesi.

Ora il cane è un valido assistente bagnino, in grado di nuotare a lungo senza mostrare fatica. Del resto i Terranova, nonostante il formato maxi, sono nuotatori esperti e possiedono una conformazione particolare della zampa che facilita il galleggiamento. Per il cane l’esperienza è positiva perché può godere della vicinanza del proprietario, quindi della frescura dell’acqua di mare. La sua presenza sulla barca di salvataggio, con tanto di giubbotto, può garantire sicurezza e sostegno nel caso ci fossero più persone in pericolo. Ma principalmente l’animale non mostra tentennamenti davanti a una persona terrorizzata dall’acqua, il suo unico obiettivo è quello di portarla a riva sana e salva.

30 luglio 2014
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento