Sempre più persone includono i loro amici cani nei matrimoni. Una tendenza che non ha lasciato indifferente nemmeno il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg, il quale ha invitato il suo amato Beast ai festeggiamenti nientemeno che in veste di testimone d’onore. Ma quali sono i consigli per gestire Fido durante il giorno delle nozze?

Senza preparazione, una cerimonia di matrimonio con cani al seguito rischia di essere decisamente caotica. Gli animali potrebbero creare scompiglio durante il “fatidico sì”, potrebbero disturbare i presenti durante il banchetto nuziale o – semplicemente – potrebbero soffrire un evento così caotico come le nozze. Ma basta seguire qualche piccola regola per pianificare tutto al meglio, senza intoppi di alcuna sorta.

Il primo consiglio è quello dell’allenamento, soprattutto per chi volesse ricorrere al proprio cane come elemento fondante della cerimonia. È di gran moda, soprattutto oltreoceano, relegare all’amico a quattro zampe il ruolo di custode degli anelli, da consegnare agli sposi su un elegante cuscino. In Italia si tratta di una condizione improbabile per i matrimoni religiosi, dove i cani non vengono ammessi in chiesa, ma sicuramente possibile in quelli civili. Bisogna quindi abituare il cane all’evento, mostrando il luogo e il percorso che dovrà seguire prima della cerimonia, istruendolo con molta pazienza sui passi che dovrà compiere. E non bisogna mai insistere: se Fido non dovesse essere portato al trasporto degli anelli, meglio rinunciare a questa possibilità. Il rischio è di fare brutta figura alle nozze, con il cane che letteralmente fa a brandelli il cuscino con gli anelli o, semplicemente, decide di correre all’impazzata tra le navate anziché raggiungere gli sposi.

Per quanto riguarda il banchetto, invece, si potrà organizzare una giornata splendida grazie a qualche piccola accortezza canina. Si può, innanzitutto, invitare anche i cani di qualche amico, purché ben conosciuti. Fido non si sentirà solo, ma è meglio conoscere anzitempo gli animali dei propri parenti per capire se il loro carattere sia compatibile con un evento affollato. Poi si può pensare a un menu completamente pensato per loro, con tanto di speciale torta nuziale fatta da alimenti che risultino golosi agli amici a quattro zampe. Infine, non deve mai mancare l’acqua in abbondanti dosi, soprattutto se il matrimonio dovesse svolgersi in estate e all’aperto.

In chiusura, qualche consiglio sull’abbigliamento. Sono in molti ad abbellire i loro cani con smoking su misura, veli e quant’altro. Sicuramente simpatici da vedere, è meglio tuttavia evitarli: il cane potrebbe inciampare, soffrire il caldo o sentirsi costretto fra gli strati di stoffa.

5 giugno 2012
Lascia un commento