L’importanza di un animale domestico è conclamata e risaputa, in particolare per il tipo di beneficio che apporta alla salute personale. Convivere con un cane garantisce serenità e allegria, inoltre sprona a recuperare energia e motivazione da utilizzare per la sua gestione. Le passeggiate quotidiane sono un toccasana per la circolazione, accarezzare Fido rallenta il battito cardiaco e abbassa la pressione, allontana lo spettro della solitudine e della depressione. Ma uno studio recente confermerebbe benefici simili anche per i bambini, in particolare come risposta contro l’ansia.

Vivere e crescere con un cane previene le malattie croniche, rende i bambini più sicuri e accantona le problematiche legate all’angoscia e all’ansia. Lo studio è stato condotto per 18 mesi dal Basset Medical Center, dalla University of Oklahoma Health Sciences Center e dal Dartmouth Medical School su 643 bambini, attraverso un percorso di osservazione in un ambiente di assistenza pediatrica. I genitori hanno risposto a una sorta di questionario indicando la massa corporea dei piccoli, la salute fisica e mentale, la presenza di un genitore depresso, l’iter medico e la convivenza con un cane domestico.

La percentuale di bambini che soffrono d’ansia, tutti di età compresa tra i 4 e i 10 anni, ma che non vivono con un cane è del 21%. Al contrario quelli che possono avvalersi di un quadrupede e che vivono livelli d’ansia rientrano in una percentuale molto più bassa, pari al 12%. Gli studiosi concordano sul fatto che un cane può risolvere questa problematica incidendo positivamente e in particolare nei confronti dell’ansia sociale, oppure quella da separazione. Inoltre la presenza di un cane può arginare lo sviluppo di problematiche legate alla salute mentale e ai disturbi dello sviluppo, ma anche favorire la conversazione, l’attaccamento e stimolare la produzione dell’ormone della felicità, cioè l’ossitocina. Infine alcune ricerche confermerebbero l’azione positiva di Fido nella vita di un bambino come spettro protettivo contro la formazione di allergie. Di sicuro, i cani sono parte integrante della pet therapy in USA, sia dal punto di vista ospedaliero che scolastico vista la loro efficacia conclamata.

1 dicembre 2015
Lascia un commento