Il Natale si avvicina e capita che i bambini, da tempo, chiedano insistentemente un cane. Consapevoli che un animale non sia un oggetto da appoggiare dentro una vetrinetta, ma un essere carico di vita, esigenze e con un proprio carattere, si può meditare di accoglierne uno in famiglia. Si abbandoni il luogo comune e sbagliato che un cane si debba acquistare, si preferisca piuttosto un giro in canile.

I box del rifugio dietro casa potrebbero sorprendere per il carico di dolcezza e tenerezza, tanti cani di ogni età bisognosi di amore e affetto. Non ci si sorprenda, perché il canile è ricolmo di esemplari di ogni razza e ogni tipologia, sia cuccioli che anziani. Ma tra tutti gli esemplari di sicuro i meticci sono quelli con una marcia in più. Esisto moltissimi e validi motivi per adottare un cane di razza mista, prima tra tutte l’unicità del suo essere. A differenza degli esemplari da allevamento, il meticcio nasce da una combinazione imprevedibile di razze, che produce un cane affascinante nella sua unicità.

A differenza di un purosangue, pur sempre interessante e affettuoso, il meticcio possiede un’indole particolare che ben si adatta alle esigenze di ogni famiglia. Un bastardino impara tutto, a trasformasi in cane da agility o da pastore, da corsa a esemplare da divano. Infatti, negli ultimi anni, le manifestazioni e i concorsi di agility hanno aperto anche ai meticci. Grazie alla loro versatilità hanno dimostrato grande dimestichezza e bravura al pari dei cani di razza.

La loro bravura, unita a un animo particolarmente sensibile, ben si sposa anche con la capacità di trasformarsi in cani guida. Rapidi nell’apprendere e nell’imparare, da tempo i meticci sono inseriti nei programmi di training per diventare esemplari guida o di soccorso. La loro presenza in canile denota un passato di vita in famiglia che, per qualche motivo sbagliato, è stato interrotto. Un meticcio è perciò il cane perfetto per vivere in casa, già consapevole della presenza di guinzagli, pettorine e passeggiate.

Il cane meticcio è meno soggetto a malanni tipici dei purosangue, quindi è più longevo. Il fatto di provenire da un canile, e magari di non essere più cucciolo, garantisce un apprendimento immediato delle regole della nuova casa. Un animale con una storia di abbandono è un essere riconoscente, quindi vi dimostrerà in ogni modo la sua predisposizione all’adeguamento e all’apprendimento. Non solo i costi del suo ingresso casalingo saranno bassi, legati a una donazione simbolica al rifugio a fronte di un animale già sterilizzato e vaccinato.

Infine adottare un meticcio garantisce la sua salvezza dalla vita in box, cosa che lo renderà riconoscente nei vostri confronti a vita. In cambio potrà donarvi amore puro, un animo imprevedibile e allegro, un carattere non deciso a tavolino e programmato geneticamente e la voglia di seguirvi ovunque.

11 dicembre 2013
Fonte:
I vostri commenti
Sandra, giovedì 21 aprile 2016 alle1:28 ha scritto: rispondi »

Il mio Spillo è venuto a mancare esattamente quattro giorni fa all'età di 14 anni. Era un meticcio, amorevole, coccolone, sincero e affidabile. Viveva con noi in casa, insomma faceva parte della nostra famiglia ed era ben voluto da tutti. È stato curato dal primo all'ultimo giorno. Ad esempio la notte di Pasqua di quest'anno lo abbiamo portato d'urgenza in una clinica privata, visto che non c'erano veterinari pronti a curarlo, anche perché era notte fonda. Con questo voglio dire che un cane di riempie la vita, ovviamente sta a noi prenderci cura il più possibile, ovviamente se si amano gli animali incondizionatamente. Spillo mi manca assai, la casa è vuota senza di lui. Gli ho voluto un mondo di bene e ne vorrò per tutta la vita. Sarà sempre nel mio cuore. Un bacione al mio Spillo.. Manchi amore tanto! .

paolo , venerdì 22 gennaio 2016 alle21:19 ha scritto: rispondi »

Il mio charlie mi ha cambiato la vita...vive x me e nn vuole nulla che nn sia me o la mia famiglia...lui nn ti fottera mai lui ama veramente senza condizioni...io grazie a lui ho la forza di alzarmi e dire che in fondo forse la vita e` bella....

BEATRICE FERRARA, lunedì 4 maggio 2015 alle18:32 ha scritto: rispondi »

3 bellissimi meticci sono unici ti aspettano quando torniamo la sera dal lavoro e ti assalgono per la felicità di vederti. o preso un cagnolina al canile del mio paese. dolce e affettuosa come pochi era stata abbandonata già 3 volte. ora non c'è più. dico sempre basta ma non riesco a rimanere senza la loro presenza.

serrgio, lunedì 3 novembre 2014 alle19:55 ha scritto: rispondi »

Il mio LILLO non c'è più era un meticcio meraviglioso mi ha dato tanto sono esseri Meravigliosisono veramente dei amici fidati(mi manca tanto)NON si abbandona un cane MAI.

annamaria alonzo, giovedì 12 dicembre 2013 alle20:54 ha scritto: rispondi »

Anche noi abbiamo , avuto sempre cani dai canili ,e per di piu anche anziani, che sono dolcissimi,Attualmente , noi viviamo in una casa di portineria di 30mq con tre gatti tutti trovatelli ed unc ane metticiio con un lupo preso dal canile.

Lascia un commento