Cani: 5 modi per proteggere il cuore

I cani possono soffrire di disfunzioni cardiache, con livelli di gravità e problematicità differenti. Possono palesarsi sin dalla più tenera età, sottolineando una predisposizione fisica o genetica legata alla razza, oppure subentrare come conseguenza di uno stile di vita errato e scorretto. Se non curate adeguatamente queste patologie possono risultare anche pericolose e portare il cane alla morte, per questo è bene effettuare controlli costanti e avviare un percorso di cura e prevenzione utile al suo benessere. Innanzitutto, è importante identificare i sintomi che devono lanciare un primo campanello d’allarme: tra i più comuni possiamo notare una forte mancanza di energie seguita da apatia, fiato corto, difficoltà a svolgere compiti ed esercizi basilari ma anche la tosse. Il veterinario potrà effettuare una visita accurata e suggerire la cura migliore per il quadrupede, in tandem con uno stile di vita migliore e più sano per il cuore.

Alimentazione e peso

Un’alimentazione equilibrata è alla base del benessere del cane, un aiuto quotidiano che gli consenta di mantenere un peso costante e corretto. Vietati cibi grassi al alto contenuto calorico, quantitativi eccessivi, crocchette e leccornie fuori pasto, quindi prodotti per il consumo umano e perciò potenzialmente tossici. Il cane di casa deve poter accedere a pasti adatti al suo fisico e al suo apparato digerente, che nutrano senza appesantire il suo fisico e quindi il suo cuore.

=> Scopri le patologie cardiache del cane


Malattie

Cane dieta

La filaria è una malattia che colpisce i cani ed è causata dalla puntura della zanzara, se non curata può favorire la proliferazione delle larve di Dirofilaria immitis che, immettendosi nel sangue, raggiungono il cuore. Crescendo assumono la forma di fermi sottili e lunghi anche 15 centimetri, un insidia per benessere del muscolo cardiaco e dei polmoni. Per questo è giusto proteggere Fido con l’utilizzo di collari e prodotti antiparassitari e, in caso di infezione, avviare un percorso di cura e mantenimento che possa ridurre la problematica impedendo lo sviluppo delle larve.

Esercizio

Anche se soffre di problemi cardiaci è importante che Fido effettui le sue passeggiate quotidiane, un piccolo esercizio anche se blando, così da mantenere attive articolazioni e muscoli. Per un’esecuzione corretta è importante consultare il veterinario, che potrà consigliare le attività migliori in base alla singola necessità.

=> Scopri come riconoscere un attacco di cuore nel cane


Controlli

Cane dal veterinario

Controlli e visite costanti, a cadenza precisa, possono individuare la presenza di problematiche cardiache o prevenirne l’arrivo. Un check up annuale della salute di Fido è sempre un buona idea, perché permette di stanare qualche malattia, soffio, aritmia o problematica in atto avviando così la cura risolutiva più adatta. Non solo controllo ma anche la possibilità di modificare errori alimentari e stili di vita sbagliati, riportando la salute nella vita del cane.

Cure

In caso di malattie cardiache conclamate, il veterinario potrà indicare il percorso medico migliore per la salute del quadrupede, i medicinali più indicati per la salvaguardia del cuore del cane. La medicina veterinaria ha fatto molti passi in avanti, per questo l’aspettativa di vita si è maggiormente allungata, permettendo all’animale un percorso tranquillo, specialmente se monitorato e curato adeguatamente.

19 aprile 2018
Immagini:
Lascia un commento