Prima di adottare un animale con un passato da randagio. è importante informarsi, attrezzarsi e organizzarsi per rende fluido il nuovo ingresso. Nonostante l’urgenza di trarre in salvo un esemplare bisognoso, strappandolo a una vita di reclusione, è giusto arrivare preparati e con la giusta attrezzatura. Un cane con un passato di sofferenza, fame e solitudine su strada, è un amico bisognoso di attenzioni, cure e calma. Aprire le porte a un trovatello è sempre una decisione sensata che arricchirà la vita dell’adottante, riempiendola di amore puro e attenzioni, per questo è giusto farsi trovare preparati e pronti a portare avanti la nuova convivenza. Potrebbe risultare utile farsi supportare da un educatore o da personale specializzato, come ad esempio un veterinario, che potranno suggerire come apportare modifiche alla quotidianità per agevolare la vita con il nuovo amico.

Preparare la casa

La casa che accoglierà il nuovo cane dovrà risultare sicura e comoda, per questo è giusto nascondere negli scaffali più alti tutti i prodotti tossici o i detergenti. Ma anche rendere inaccessibili fili e cavi, che andranno debitamente coperti, rinchiudendo dentro l’armadio o nello sgabuzzino tutto ciò che potrebbe diventare oggetto di curiosità canina e quindi facilmente masticabile. Bene preparare una cesta o un cuscino comodo in una zona tranquilla della casa, dove possa rintanarsi e rilassarli lasciando scegliere la collocazione migliore. Anche balcone e giardino dovranno accogliere il cane con la massima sicurezza, così da permettergli di girare senza pericoli, ostruzioni ed elementi tossici.

=> Scopri perché il cane segue il padrone


Tranquillità e flessibilità

Un atteggiamento tranquillo è la base da cui partire per avviare una buona convivenza, la serenità trasmessa è fondamentale per accogliere Fido in modo positivo. Il quadrupede potrà sentirsi amato, apprezzato e a proprio agio in un ambiente nuovo e per questo motivo di ansia. È consigliabile utilizzare un tono di voce calmo, fermo ma sereno, dialogando in modo sempre gioioso e serafico. Accompagnando gesti e regole con carezze, sorrisi e rinforzi positivi mostrando flessibilità nel caso il cane impieghi tempo ad ambientarsi.

Introdurre il nuovo amico agli animali di casa

Presentare la new entry agli altri cani o animali di casa è una regola fondamentale per creare un ambiente sano e sereno, senza forzare l’incontro ma permettendo un avvicinamento graduale. Meglio fuori casa in territorio neutrale, così da non scatenare tensioni e temibili invasioni di territorio. Farsi aiutare da un educatore, o da una persona esperta, potrebbe risultare fondamentale per non sbilanciare carezze e preferenze.

Regole e rinforzi positivi

Le regole vanno introdotte sin dal primo momento, sempre mostrando comprensione ma anche fermezza per impedire comportamenti errati. Utili i rinforzi positivi con carezze e bocconcini da elargire ogni volta che Fido mostrerà di aver compreso i comandi, oppure avrà compiuto un gesto corretto, vietati gli atteggiamenti violenti e bruschi.

=> Scopri come introdurre un nuovo cane in casa


Mente aperta e comprensione

Come anticipato è importante mostrare comprensione e mente aperta nei confronti del nuovo ingresso, consentendogli di ambientarsi gradualmente e senza stress. La fretta di vedere i risultati potrebbe forzare i tempi e rendere il cane insicuro e titubante, quindi aumentare il caos interiore. Fido deve poter conoscere la nuova situazione nel dettaglio, annusando e osservando con tutta la calma e la tempistica necessaria.

8 novembre 2017
Lascia un commento