Cani: 4 idee per individuare e alleviare le allergie

Anche il cane può soffrire di allergie e patire l’impatto delle stesse nella sua vita, esattamente come accade per l’uomo. Una problematica fastidiosa per l’amico di sempre, che può risultare piuttosto destabilizzante all’interno della sua esistenza. Le allergie che interessano Fido sono di tre tipologie differenti e possono toccare la cute, l’apparato respiratorio e il tratto intestinale. L’esposizione prolungata all’allergene scatena una reazione marcata, producendo una sintomatologia netta e la conseguente reazione allergica. Ecco i sintomi principali e le metodologie più adatte per contrastare le allergie canine.

Sintomi

I sintomi più comuni dell’allergia possono riguardare gli occhi, la cute, le vie respiratorie e anche lo stomaco o l’intestino. L’animale potrebbe lacrimale, starnutire in continuazione, tossire, grattarsi, mordersi la zampa, mostrare irritazioni e infiammazioni sulla pelle, quindi rigettare e avere coliti e diarrea. Per alleviare il suo malessere è importante condurlo subito dal veterinario che effettuerà tempestivamente una visita generale, quindi test allergologici per individuare l’agente responsabile del problema.

=> Scopri quattro consigli contro l’allergia canina


Tipologie

Cani e fiori

Come anticipato esistono indicativamente tre tipologie differenti di allergia che possono interessare Fido, agendo sull’apparato respiratorio, sulla cute, su stomaco e intestino. L’inalazione consueta dell’aria porta il cane in contatto con pollini, allergeni, muffe, polveri che possono favorire lo sviluppo dell’allergia. Lo stesso vale per il contatto magari con sostanze, prodotti, oppure semplicemente punture di insetti, acari, pulci e zecche che favorisco una reazione di tipo cutaneo. Dall’arrossamento, all’escoriazione incentivata dalle grattate e dai morsi del quadrupede, fino alle lacerazioni e ulcere se non curate adeguatamente. Fino alle allergie e intolleranze alimentari generate da prodotti non ben tollerati dall’intestino e dallo stomaco del cane, che possono sfociare in coliti e diarrea.

Controllo e comportamento

Il veterinario potrà verificare lo stato del cane con una visita accurata ed esami specifici, come accade per l’uomo il quadrupede verrà sottoposto a test allergologici per identificare il responsabile del suo malessere. È importante condurre Fido dal veterinario per le visite di rito quindi osservare eventuali comportamenti sospetti e differenti dal consueto, messi in atto dal cane, che possono indicare la presenza di un malessere.

=> Scopri l’alimentazione per il cane contro l’allergia


Rimedi

Cane dal veterinario

La cura da mettere in atto dovrà tener conto dell’età del cane, del formato e della presenza di eventuali patologie in corso. Che si tratti di un farmaco di sintesi o di un rimedio naturale, con integratori e prodotti non trattati, il veterinario potrà fornire il percorso migliore per tenere a bada l’allergia e riportare serenità nel cane. Importante non improvvisarsi medici fornendo al quadrupede prodotti e medicine casuali e per l’uso umano, che potrebbero peggiorare le sue condizioni.

23 gennaio 2018
Lascia un commento