Un misterioso video stupisce il Web, tra incredulità e complottismi. Protagonista del girato un cane di media taglia, apparso d’improvviso al centro della carreggiata di una strada ad alto traffico. Fenomeno paranormale o sapiente montaggio? Nell’attesa di ottenere una risposta ufficiale, i navigatori sui social network non hanno dubbi: si tratterebbe del primo cane dotato di teletrasporto.

Il tutto sarebbe accaduto in Cile, sebbene la precisa località del rinvenimento non sia disponibile. Un cane appare nel bel mezzo di una strada, poco dopo il passaggio di un’auto a velocità elevata. Non è però ben dato capire da dove il quadrupede sia arrivato e, ovviamente, nemmeno come abbia potuto attraversare lo spartitraffico posto al centro delle corsie. Il cagnolino appare improvvisamente, senza alcuna ragione plausibile.

Il tutto sarebbe avvenuto durante una gara clandestina tra automobili e, proprio per questo motivo, il documento è ancora più stupefacente: a quelle folli velocità, infatti, nessun animale avrebbe potuto evitare le automobili in corsa. Altri dettagli, tuttavia, non vengono forniti dal proprietario del girato.

Le teorie sviluppate dai navigatori sono le più disparate, anche se non tutte propriamente credibili. Sul fronte degli appassionati del mistero, il fatto che il cane sia dotato di poteri sovrannaturali, tanto da essere forse un fantasma. Su quello più razionale, invece, la possibilità che il video sia stato creato ad hoc, sovrapponendo due inquadrature della stressa strada, con o senza traffico. In alternativa, potrebbe trattarsi anche di un semplice difetto di ripresa dovuto dallo smartphone utilizzato, che non avrebbe fatto in tempo a cogliere il primo e repentino balzo dell’esemplare.

Quale sia la reale motivazione, tra teorie del complotto tra il serio e il faceto, probabilmente non lo si saprà finché il proprietario del video non deciderà di svelare l’arcano. Nel frattempo, non resta che ammirare stupiti questo cane dotato di teletrasporto.

16 gennaio 2015
Fonte:
I vostri commenti
Silvano Ghezzo, venerdì 16 gennaio 2015 alle20:01 ha scritto: rispondi »

Ma c'è ancora qualcuno che crede a queste baggianate ? Se si, vorrei conoscerlo per raccontargli del mio ultimo viaggio su Antares.

Lascia un commento