Il video di un cane in grado di sventare un’aggressione sta divenendo velocemente virale, grazie anche alle più 880.000 visualizzazioni da parte degli utenti. A pubblicare la clip il proprietario del quadrupede, che si chiama Hermiona e, in quanto addestratore, ha curato personalmente la crescita emotiva e tecnica dell’animale. L’esemplare, probabilmente un Pastore Belga Malinois, si siede tra le gambe della presunta vittima. L’uomo si presta alla dimostrazione senza conoscere l’animale che, guidato dalle parole del proprietario, accoglie con entusiasmo la situazione. Accanto a loro si siede un secondo uomo, il presunto aggressore, che interagisce positivamente con il cane.

Indossa una tuta speciale e imbottita che solitamente viene impiegata durante questo genere di addestramenti, in particolare per quelli dedicati ai cani delle forze dell’ordine. Ovvero i K9, veri e propri gruppi a quattro zampe, dove i quadrupedi vengono addestrati per affiancare gli agenti e le squadre speciali. La stessa Hermiona è probabilmente parte integrante di queste squadre e lo dimostra con la pratica. Appena l’aggressore si siede accanto all’uomo con un gesto rapido e fulmineo estrae un coltello, cercando di attaccarlo.

La reazione dell’animale è immediata e precisa, addenta automaticamente il braccio da cui avrebbe potuto prendere forma un’azione crudele. Bloccando così il gesto pericoloso senza mollare la presa, in attesa del comando di rilascio. Il cane aspetta così che la situazione trovi una risoluzione precisa, magari con la messa in salvo del proprietario e la cattura del colpevole. Solo il comando impartito dall’addestratore permetterà al cane di liberare il braccio dell’attentatore. L’impiego di queste forze speciali è in forte crescita, i cani seguono un percorso preciso ed efficace che gli consente di mettere in pratica la predisposizione naturale alla difesa. La tempistica lavorativa solitamente si aggira intorno ai 40 minuti di media, con qualche eccezione e dilatazione di tempo, a cui segue una fase di riposo.

18 maggio 2016
Fonte:
Lascia un commento