Per una settimana intera non ha abbandonato la sua compagna di giochi, caduta in un piccolo pozzo e quindi impossibilitata a uscire. È la storia di due Bassotti, Tillie e Phoebe, scomparsi nei pressi di Washington e dispersi per oltre sette giorni. Grazie all’intervento di un’organizzazione per la salvaguardia degli animali, e al continuo passaparola sui social network, il duo di cani è stato infine tratto in salvo e riconsegnato ai proprietari.

I due cani erano scomparsi di casa da oltre una settimana, così i volontari di Vashon Island Pet Protectors hanno deciso di pubblicarne le fotografie su Facebook, nella speranza di ottenere informazioni preziose dai navigatori. Così è stato: lo scorso lunedì un uomo ha chiamato l’associazione per segnalare la presenza di un Bassotto nei pressi della sua abitazione, pronto a scomparire rapidamente in un vicino bosco. I volontari, di conseguenza, hanno raggiunto il cane e l’hanno seguito fra le fronde, fino a scovare un secondo esemplare rimasto bloccato in quel che potrebbe essere un piccolo pozzo o, in alternativa, una vecchia cisterna abbandonata.

Phoebe ha pazientemente atteso una settimana, rimanendo immobile su sassi e cocci di cemento per non entrare in diretto contatto con l’acqua contenuta nella cisterna. Tillie, l’altro esemplare, le è stato al suo fianco per tutti questi giorni, lasciandola solo di tanto in tanto per raggiungere le vicine abitazioni, nel tentativo di attirare l’attenzione. I quadrupedi, affamati ma in buone condizioni di salute, hanno così dimostrato un incredibile legame, una relazione indissolubile che ha permesso loro di mettersi in salvo. Senza l’aiuto di Tillie Phoebe non sarebbe mai stata ritrovata: in solitudine, infatti, sarebbe stato forse difficile udire a distanza il cane abbaiare. La vicenda dei due amici a quattro zampe è diventata immediatamente virale, grazie anche al ruolo chiave dei social network nel loro ritrovamento.

17 settembre 2015
Fonte:
Via:
Lascia un commento