L’immagine di una cucciolotta inserita all’interno di un sacco dell’immondizia ha allarmato Stacey Silverstein, cofondatrice della Rescue Dogs Rock di New York, negli Stati Uniti. Impossibilitata a raggiungere la quadrupede, perché ospite di un canile in Texas, la donna ha chiesto supporto a Leslie Ysuhuaylas, volontaria di zona. La giovane si è quindi diretta presso il canile dove ha scoperto la storia della cagnolina, ribattezzata Alexa.

La quadrupede è stata abbandonata accanto alla casa di una donna, che si è subito occupata di lei cercando di curarla ed effettuando bagni con antiparassitari. Ma Alexa era ricoperta da infezioni e parassiti che hanno favorito lo sviluppo della rogna, con relativa perdita del pelo. Così la donna ha deciso di consegnarla al canile, avvolgendola con un sacco della spazzatura che si è attaccato alla sua pelle infettata.

=> Scopri il cane abbandonato in una scatola


Leslie è certa che la cucciola sia vittima di un caso estremo di trascuratezza: la sua pelle risulta così arrossata da sanguinare al tocco. La condizione di forte gravità del cane ha spinto al donna a condurla presso un veterinario di Dallas, che con molta pazienza l’ha curata e medicata costantemente. Molti cuccioli muoiono vittime della rogna, ma Alexa ha dimostrato caparbietà e coraggio. E il suo percorso di guarigione sta avanzando, anche se in modo lento.

=> Scopri la dermatite dei cani


La piccola appare ancora glabra ma, appena l’infezione risulterà debellata, il pelo riprenderà a crescere. Per il momento ha recuperato entusiasmo ed energia, e tanta voglia di giocare. Ama interagire con i suoi simili e, appena guarita, il gruppo cercherà per lei un’adozione che possa risultare definitiva. Per il momento è ancora ospite della clinica veterinaria che segue il suo percorso di recupero, dove mostra tutta la sua fiducia verso i suoi salvatori. Lo staff spera che la sua storia colpisca al cuore la famiglia perfetta, in grado di assecondare il suo animo allegro ma ancora un po’ timido.

23 maggio 2017
Fonte:
Lascia un commento