Cane scopre il tumore al naso della proprietaria

È ormai noto come l’olfatto del cane sia uno strumento prezioso: la capacità di distinguere perfettamente gli odori, anche quelli impercettibili per l’uomo, ha infatti permesso di impiegare i quadrupedi in numerose operazioni, dal salvataggio di persone fino alla diagnosi medica. Ed è proprio in ambito medico che un cane statunitense, Victoria, ha dimostrato le sue peculiarità olfattive: è riuscito a scovare un pericoloso tumore al naso della sua proprietaria.

Lauren Gauthier, così come riferisce Yahoo, lavora come avvocato a Amherst, nello stato di New York. Grande amante dei cani, da tempo gestisce l’organizzazione di salvataggio Magic’s Mission e accudisce la cagnolina Victoria, salvata due anni fa dall’abbandono. Nella primavera dello scorso anno, il quadrupede ha incominciato ad annusare insistentemente il naso della proprietaria, dove da qualche tempo era apparso un piccolo e apparentemente innocuo puntino rosso. Data l’insistenza dell’animale, la giovane ha deciso di sottoporsi a un controllo, scoprendo la presenza di un carcinoma.

=> Scopri il gatto che ha scovato il tumore della proprietaria


La donna si è quindi sottoposta a un intervento chirurgico di rimozione, mentre passato un anno potrà seguire un nuovo trattamento per la riduzione delle cicatrici post-operatorie. Nel frattempo, l’appassionata di animali ha voluto affidare i propri pensieri alla piattaforma Instagram, consigliando alle più giovani controlli frequenti e l’uso di protezioni quando ci si espone al sole, ma anche e soprattutto ringraziando il suo amico a quattro zampe, fautore della diagnosi precoce e della successiva guarigione.

=> Scopri il cane che rileva cellule cancerogene


Non è la prima volta che l’olfatto del cane permette di scovare, e con un certo anticipo, situazioni potenzialmente pericolose per la vita dell’uomo. I quadrupedi scodinzolanti, ad esempio, sono già da tempo impiegati in numerose prove sul cancro, in particolare per scovare segnali di possibile cancro alla vescica o alla prostata annusando le urine. L’olfatto del cane, infatti, pare sia 10.000 volte più preciso rispetto a quello dell’uomo.

27 marzo 2018
Fonte:
Lascia un commento