Mentre era alle prese con la consegna delle pizze, il giovane Steven Donovan si è imbattuto in un incontro decisivo, di quelli che è impossibile ignorare. Il ragazzo, impiegato come fattorino per la consegna a domicilio, stava svoltando in una strada trafficata, quando ha intravisto un piccolo cagnolino impegnato a sfrecciare lungo la carreggiata opposta. Spaventato da eventuali conseguenze, ha subito cambiato direzione di marcia, seguendo il cucciolo per recuperarlo. Dopo aver accostato è riuscito a prelevare il quadrupede, strappandolo ai pericoli del traffico e accogliendolo nell’auto.

L’etichetta fissata al collare riportava il nome di Snickers, con tanto di indirizzo di casa. Ma prima di riportarlo presso la sua abitazione, Steven ha deciso di concludere il turno, consegnando l’ultima pizza in lista. Il quadrupede, forse spaventato dalla situazione, si è accomodato sul sedile dell’auto senza mostrare interesse per la pizza e il cibo. Attento al panorama e alla strada, il cane, con ogni probabilità, era concentrato sul percorso che lo avrebbe riportato verso la sua famiglia. Al momento della consegna il giovane si è scusato per il ritardo, confessando il motivo di tanta attesa. E, con grande sorpresa dello stesso, i clienti hanno mostrato apprezzamento e solidarietà nei suoi confronti.

=> Scopri i collari personalizzati per cani


Nonostante gli fosse proibito accogliere il cane in auto, Steven ha guidato fino al quartiere di Snickers, indifferente a eventuali lamentele da parte dei suoi capi. Per il giovane era fondamentale riportare il piccolo alla sua famiglia, ricondurlo al sicuro dell’abitazione. Giunti in prossimità del quartiere, il cane ha subito riconosciuto strade e case, mostrando la sua gioia e la sua felicità. Ma dopo un controllo attento e qualche chiacchiera con i vicini, Steven ha scoperto del recente trasloco della famiglia dell’animale, quindi della presenza del vecchio indirizzo sull’etichetta. Probabilmente il cane deve essere uscito per sbaglio dalla sua nuova dimora, perdendo la strada di casa. I vicini si sono offerti di accogliere Snickers per riconsegnarlo al legittimo proprietario, una storia che si può considerare a lieto fine grazie all’altruismo di chi non ha voltato le spalle ma ha teso una mano.

23 marzo 2017
Fonte:
Lascia un commento