Prova la sensazione di camminare sull’erba per la prima volta, la libertà di correre su un prato verde. È quanto mostra un video già diventato virale sui social network, con protagonista un confuso, ma felice, cane di media taglia. L’esemplare, salvato dall’industria della carne in Corea del Sud, è stato recentemente trasportato negli Stati Uniti, dove ha potuto cominciare una nuova vita.

Confuso, spaesato, a tratti spaventato: è questa la reazione di un cane che, per la prima volta, poggia le zampe sull’erba fresca di un prato. Il video, condiviso su YouTube da Martyn Stewart, mostra l’inizio di una nuova vita per Pocket, uno dei 102 cani salvati dall’industria della carne in Corea del Sud e trasportati negli Stati Uniti da Humane Society International.

Una vita passata gran parte in reclusione, che non ha permesso all’esemplare di sperimentare tutte quelle gioie solitamente concesse ai cani d’affezione, come correre su un prato, rilassarsi sotto il sole, giocare con i propri simili in un parco. Così spiega la descrizione del video, disponibile anche sulla pagina Facebook “Pocket for Change”

Pocket non ha mai visto né camminato sull’erba, annusato un fiore, ammirato il sole. Questa è la prima esperienza di Pocket sul prato.

Come già accennato, il commovente e simpatico video ha colto velocemente le attenzioni dei social network, con migliaia di condivisioni in poco tempo e oltre 300.000 visualizzazioni dallo scorso 29 settembre.

Il consumo di carne di cane è ancora mediamente diffuso in alcune nazioni dell’Asia, in particolare in Cina, dove ogni anno genera fitte polemiche il tradizionale festival dedicato proprio alla vendita e al consumo di carne di cane. Molte associazioni internazionali, così come anche volti noti dello spettacolo, negli anni si sono prestati per campagne di sensibilizzazione e salvataggio. Piccoli cambiamenti si sono rilevati anche nelle popolazioni locali, soprattutto proprio in Cina, dove il cane è sempre più percepito dall’opinione pubblica come un semplice animale domestico.

20 ottobre 2015
Via:
UPI
I vostri commenti
pino stabile, martedì 24 maggio 2016 alle20:02 ha scritto: rispondi »

l'ignoranza degli uomini può essere combattuta solo con un'opera di educazione incessante e continua, cercando di insegnare loro se possibile quali siano stati i fondamenti della civiltà greco latina e poi di quella cristiana.

pino, giovedì 22 ottobre 2015 alle18:48 ha scritto: rispondi »

servirebbe boicottare i prodotti cinesi per far sì che anche tale popolo capisca cosa sia la pietas

Lascia un commento