Cane salvato dal fango bacia i pompieri

Un incredibile salvataggio quello che ha coinvolto un uomo di McKinney, in Texas, e il suo cane, un esemplare di razza Pastore Tedesco. I due, mentre erano di passaggio, sono finiti sotto un ponte nei pressi dell’autostrada e sono stati travolti dalle acque del fiume esondato inaspettatamente. Una situazione del tutto anomala che ha trovato i due impreparati, per questo l’uomo non si è perso d’animo ed ha contattato i soccorsi. Nonostante si fosse caricato sulle spalle il cagnolone, il proprietario ha composto il numero delle emergenze, allertando così i pompieri di zona. Ma a causa del buio e dell’ora tarda, le 3:30 del mattino, i soccorsi hanno faticato un po’ a individuare i due malcapitati. Solo l’intercettazione remota del cellulare attraverso il ping ha permesso di stabilire la corretta posizione della coppia, quindi il relativo salvataggio.

Sul posto sono accorsi molti curiosi, ma anche il fotografo professionista Michael O’Keefe, che ha potuto fermare nel tempo l’abbraccio tra proprietario e cane. I due fermi nell’acqua sembravano una cosa sola. Per fortuna i soccorsi hanno agito rapidamente, posizionando una gru sull’acqua da cui hanno calato un pompiere con l’imbragatura di rito. L’uomo ha fissato in sicurezza sia proprietario che cane, quindi ha provveduto a sostenerli durante la risalita verso la terra ferma. Il cane, fermo tra i due uomini, non ha battuto ciglio sicuro e fiducioso dei movimenti di aiuto. Una volta poggiate le zampe per terra si è lanciato verso il suo soccorritore riempiendolo di leccate e baci, come ringraziamento per il coraggio dimostrato.

Il salvataggio è stato lungo e ha richiesto la massima attenzione, ma si è concluso positivamente e con molta emozione. Durante la stessa notte i pompieri hanno ricevuto altre segnalazioni simili, con passanti e autisti bloccati improvvisamente dall’acqua apparsa in modo rapido e repentino. Alcuni si sono ritrovati imprigionati nelle vetture, altri hanno fatto in tempo a lasciare l’abitacolo verso la salvezza.

2 dicembre 2015
Fonte:
Lascia un commento