È uno dei farmaci più chiacchierati e famosi di sempre, date le sue intrinseche caratteristiche: stiamo parlando del Viagra. Il medicinale che ha ridonato la felicità e milioni di coppie in crisi, però, vede anche degli usi del tutto singolari, soprattutto in ambito animale. Eletto da qualche tempo come il mezzo di preferenza per la salvaguardia delle tigri – la sensibilizzazione all’uso in Oriente sta avendo degli effetti preziosi contro la caccia di frodo per la medicina tradizionale – oggi torna sulle pagine della cronaca per aver salvato la vita a una cagnolina.

Ingrid, una graziosa esemplare di Pit Bull ospitata al Little Shelter Animal Rescue and Adoption Center di Huntington (New York), è affetta da una severa patologia cardiaca. Tutte le cure classiche non hanno funzionato e perciò i veterinari, quando la piccola si trovava praticamente sul punto di morire, hanno deciso di provare con il Viagra. La scelta di ricorrere a questo farmaco è tutt’altro che insensata: il medicinale, prima di diventare una cura contro le disfunzioni erettili, nasce proprio come alleato del cuore. Nell’uomo gli effetti cardiaci passano decisamente in secondo piano rispetto agli ineguagliabili vantaggi sull’apparato riproduttivo, nei cani è invece una risorsa di prima linea per gravi patologie.

Grazie all’assunzione di due pastiglie di Viagra al giorno, la cagnolina è completamente rinata: corre senza sosta, gioca alla pari dei suoi compagni sani, è vispa e molto curiosa. Purtroppo, però, la cura è troppo costosa per il rifugio che la ospita – si tratta di uno dei farmaci più cari in commercio – così i suoi responsabili hanno lanciato una raccolta fondi pubblica affinché tutti possano contribuire al benessere dell’animale. Non vi sono alternative: Ingrid deve ingerire due pastiglie ogni giorno per il resto dei suoi giorni, pena una morte prematura. Fortunatamente sono molte le persone che hanno deciso di prendersi a cuore la storia del Pit Bull – grazie anche a un servizio apparso sulla TV a stelle e strisce – e la raccolta di denaro pare stia proseguendo positivamente.

9 settembre 2013
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento