Ha salvato una tartaruga marina in difficoltà, segnalando la presenza dell’animale ai suoi proprietari e permettendone, così, un rapido recupero. Protagonista di questa vicenda è Veda, un cane di 2 anni di razza Terranova, salito agli onori della cronaca per il suo incredibile fiuto e per l’empatia dimostrata nei confronti dell’esemplare marino.

Il tutto succede nel New England, negli Stati Uniti, sulle spiagge di Ellisville Beach: a causa di una forte tempesta, una tartaruga caretta caretta è stata trascinata a riva dalle potenti correnti, per poi rimanere spiaggiata e bloccata nella sabbia. Durante una passeggiata pomeridiana con i suoi proprietari, il cane Veda ha notato la testuggine e, allarmato, ha attirato l’attenzione dei compagni umani abbaiando e guaendo. Un fatto tutt’altro che insolito per la razza Terranova, dall’indole innata per il recupero e per il salvataggio, soprattutto in acqua.

La coppia di proprietari ha allertato William Gray, un volontario per la Mass Audubon Wellfleet Bay, il quale ha organizzato il recupero della tartaruga e l’ha condotta presso il New England Aquarium, dove l’animale ha ricevuto tutte le cure del caso e si trova ora in fase di recupero, prima del suo ritorno nell’oceano.

Secondo gli esperti locali, la tartaruga non avrebbe probabilmente superato un’altra notte all’aperto, considerate le temperature proibitive del periodo: non è insolito, infatti, che queste spiagge sfiorino a gennaio gli zero gradi, poiché costantemente raffreddate dalla brezza e dai venti provenienti dall’oceano. Giunta presso la struttura di recupero, non a caso, l’esemplare presentava una temperatura corporea ben sotto la media della sua specie, ma grazie all’intervento immediato dei veterinari ha recuperato gran parte del calore e delle forze. La tartaruga è stata ribattezzata “Newfie” in onore del suo salvatore Terranova: la razza canina, infatti, negli Stati Uniti si chiama Newfoundland.

18 gennaio 2016
Fonte:
UPI
Immagini:
Lascia un commento