Alan Spencer, 67enne inglese di casa a Withernsea nell’East Yorks, deve la sua vita al cane Lexi. Il cucciolone, femmina di 18 mesi di razza Labrador, lo ha salvato tempestivamente dal soffocamento a causa di una cipollina in salamoia. L’uomo, ex cantante di club, stava cenando a casa quando una delle cipolline in agrodolce che stava mangiando è scivolata in modo anomalo nella trachea. Questo ha inciso subito sulle facoltà respiratorie dell’uomo, il quale non riusciva a espellere l’alimento. Dalla sua testimonianza diretta, tutti i tentativi di togliere l’ingombro si sono rivelati vani, così da spaventarlo e terrorizzarlo sempre di più.

Dopo alcuni minuti di apnea, Alan è crollato a terra circondato dai suoi due cani, ormai anch’essi angosciati dalla situazione. Mentre cercava di tossire per liberare la trachea dall’ostacolo e le forze stavano lentamente scomparendo, i suoi due cani hanno così iniziato a saltargli intorno. Svenuto e quasi soffocato, il cane Nancy gli zampettava sulle gambe per svegliarlo e Lexi gli leccava il volto per rianimarlo. Vista la situazione drammatica, la giovane ma attenta cagnolina non si è però persa d’animo, agendo tempestivamente per aiutare il povero proprietario.

Tramite alcuni salti ben assestati, Lexie è planata sulla schiena del proprietario, attuando una sorta di manovra di Heimlich canina ma del tutto efficace. Grazie a questi balzi l’uomo è riuscito a espellere la cipollina riprendendo quindi a respirare normalmente, nonostante l’incredibile spavento patito. Come sostiene lo stesso Alan Spencer:

Lei mi ha salvato la vita. Se non ci fosse stata io non sarei qui, senza il suo soccorso sarei sicuramente morto.

La schiena ovviamente è ancora un po’ dolorante, come la gola che è ancora irritata, ma con un po’ di tranquillità e cura l’uomo riprenderà la forma fisica. I suoi amici considerano Lexi una piccola eroina, per questo Alan cerca di viziare i due cani più che può, così da ringraziarli per il gesto fondamentale. Ancora oggi la cagnolina si dimostra piuttosto attenta agli eventuali colpi di tosse dell’uomo, pronta a scattare in suo soccorso.

2 aprile 2015
Fonte:
Lascia un commento