Cane salva padrone dai razzi tra Israele e Palestina

Tra Israele e Palestina è di nuovo conflitto: le immagini di guerra hanno fatto rapidamente il giro del globo, lasciando l’opinione pubblica con il fiato sospeso per quella che appare come una diatriba di difficile soluzione. Non entreremo nel merito di stabilire ragioni e responsabilità di palestinesi e israeliani perché non di nostra competenza, tuttavia vale la pena raccontare la storia di un eroico cane: Louisa.

I cani non hanno appartenenze politiche, credo religiosi o ideologie da seguire. I cani, semplicemente, vivono nell’amore incondizionato del loro padrone, indipendentemente dalla sua nazionalità. E così ha fatto Louisa in quel di Ashkelon, Israele, quando ha percepito l’arrivo di un razzo lanciato dalla Palestina: ha tratto in salvo il suo padrone.

Il tutto sarebbe successo lo scorso sabato, quando Louisa ha iniziato ad abbaiare freneticamente e a richiamare, anche con una certa aggressività, le attenzioni del proprietario Alex Leibowitz. Alex aveva deciso di non uscire di casa perché influenzato e stava passando la sua giornata al primo piano della sua abitazione, per riposarsi in salotto davanti alla TV. I modi poco piacevoli di Louisa, una cagnolona di grossa taglia, l’han però convinto a spostarsi in camera da letto per trovare un po’ di pace. Dopo pochi minuti, forse meno di 5 dal trasloco al piano superiore, un razzo si è conficcato a livello del primo piano dell’abitazione. I danni paiono essere comunque limitati, ma si sarebbe potuto manifestare un epilogo ben più nefasto. Queste le dichiarazioni di Leibowitz:

«È stato un miracolo! Se avessi sentito la sirena sarei sceso al primo piano e il razzo mi avrebbe colpito in pieno. L’abbaiare di Louisa mi ha salvato la vita.»

Con tutta probabilità, è stato l’udito sopraffino del cane a percepire l’arrivo del razzo con discreto anticipo rispetto a quanto possibile dagli umani. Una peculiarità che si è rivelata fondamentale per la salvezza del suo amato amico a due zampe.

20 novembre 2012
Fonte:
I vostri commenti
edoardo, giovedì 13 febbraio 2014 alle6:09 ha scritto: rispondi »

un razzo lanciato da gaza ci mette meno di 2 minuti a raggiungere askelon. non credo proprio che l'udito c'entri nulla.

Lascia un commento