Proviene dall’Australia una storia commovente, che testimonia ancora una volta quanto i cani dedichino completamente la loro vita ai padroni. Protagonisti un anziano settantaseienne e il suo cagnolino, vittime di un incidente automobilistico.

>>Scopri il cane che ha salvato la proprietaria dalla frana di Genova

Herbert Schutz stava guidando nei pressi della sua fattoria di Rylstone, nel South Wales, in una zona remota di campagna. Per una dinamica non ancora ben stabilita, l’uomo si è schiantato a gran velocità con l’automobile contro un albero. Rimasto fortunatamente illeso dallo scontro, nel tentativo di uscire dal finestrino l’automobile si è ribaltata su sé stessa, bloccando quindi la via di fuga all’anziano.

Lontano da casa e isolato dai centri urbani, Herbert ha pensato fosse giunta la sua ora. Per fortuna, al suo fianco ha però trovato Boydy, il cagnolino eroe che l’ha salvato. Il cucciolo si è stretto attorno al corpo del padrone per mantenerlo caldo – di notte le temperature raggiungono i 4 gradi – e lì è rimasto per ben quattro giorni, quando poi sono sopraggiunti i soccorsi.

>>Scopri il cane che ha salvato la proprietaria dal suicidio

A scovare il luogo dell’incidente un concittadino, allertato dalla figlia per la scomparsa del padre. Così come il vicino testimonia, pare che il cane non abbia voluto separarsi dal suo proprietario nemmeno dopo l’arrivo di vigili del fuoco e dell’ambulanza, testimoniando così un amore fedele e infinito per il suo anziano amico.

Nonostante l’uomo abbia riportato delle fratture al cranio, la rottura delle anche e lussazioni alle spalle, i parenti testimoniano un veloce recupero. E i medici non hanno dubbi: se il cagnolino non fosse stato con lui, le rigide temperature notturne l’avrebbero di certo condannato alla morte.

18 aprile 2013
Fonte:
Lascia un commento