Un simpatico cagnolone ha mostrato tutta la sua caparbietà e intelligenza nuotando per circa dieci chilometri. Rylee, un esemplare di Pastore Belga Malinois, era in barca con i suoi proprietari Edward e Kristin Casas, nel bel mezzo del lago Michigan, negli Stati Uniti. L’imbarcazione è stata vittima di una piccola avaria e, per questo, il duo ha cercato di sistemarla, ma una piccola disattenzione ha causato la caduta in acqua del cane. Molto probabilmente, mentre la moglie si occupava dello sterzo e Edward armeggiava con la parte meccanica, il cucciolone è finito nel lago. Riuscendo a sistemare il problema, la coppia ha quindi ripreso il largo, ma dopo circa dieci minuti di navigazione c’è stata l’amara scoperta.

Dopo aver ispezionato ogni angolo della barca, la coppia ha ripercorso a ritroso il lago e ha lanciato un messaggio di soccorso, specificando la presenza di un cane in acqua. Dell’accaduto è stata subito informata Lynn Fiedor, che organizza e cura un gruppo di volontari noto come Lost Dog Search Team. L’associazione si è subito attivata per favorire un passaparola rapido, utile a recuperare eventuali informazioni. E così è stato, perché una campeggiatrice si è messa in contatto con loro, segnalando la presenza del cane presso un campeggio nei pressi del bosco. I proprietari, partiti alla volta del luogo, hanno potuto ricostruire le gesta di Rylee. Il cane ha nuotato per circa dieci chilometri e poi ha camminato per altri venti attraverso il bosco, fino a raggiungere il campeggio.

Dopo aver noleggiato un furgone e riempito l’abitacolo di odori e oggetti familiari, la coppia si è posizionata nei pressi del campeggio, richiamando il nome del cane. Per fortuna il suono di uno dei suoi giochi ha attirato l’animale che si è subito lanciato fuori dalla boscaglia. I proprietari sono esplosi in grida di entusiasmo e giubilo, ma erano certi che il cane avrebbe trovato il modo di salvarsi. Rylee, addestrato come esemplare da ricerca e salvataggio, nonostante i suoi dieci mesi ha saputo mostrare scaltrezza e acume.

2 settembre 2016
Fonte:
Lascia un commento