Il piccolo Pui è diventato un eroe nazionale, da quando ha salvato una neonata dalla morte per abbandono. Durante una delle solite passeggiate quotidiane, nei pressi dei boschi vicino casa, si è imbattuto in un sacchetto sospetto. Lasciato in prossimità di una discarica, il fagotto ha destato subito la curiosità di Pui che, dopo un attento controllo, ha deciso di portare con se il contenuto. Un gesto unico, incredibile, ma sorprendente perché a compierlo non è stato un essere umano ma un piccolo cagnolino di due anni.

>>Scopri Brigitte Bardot per i cani della Thailandia

Pui è un esemplare di Bangkaew, una razza tipica della Thailandia, e vive con la sua famiglia di umani nel distretto di Tha Rua nella provincia di Ayutthaya. Dopo aver trasportato fino a casa il sacchetto, il cane, ha iniziato ad abbaiare in modo chiassoso e continuo, così da attirare l’attenzione della famiglia. In suo aiuto è accorsa subito Sudarat Thongmak, la giovane proprietaria dodicenne, che ha controllato l’interno del sacchetto e ha chiamato il resto del gruppo.

>>Scopri la storia del cane eroe Kabang

Grande lo stupore di tutti: la neonata era piccolissima e ancora con il cordone ombelicale attaccato al ventre. Trasportata d’urgenza in ospedale è stata ricoverata subito, quindi posta all’interno dell’incubatrice. La piccola, nata prematura di un mese e mezzo, è apparsa in condizioni critiche e per questo tutt’oggi è monitorata. La storia dell’abbandono e del recupero da parte di Pui ha fatto subito il giro della Thailandia e poi del resto mondo. Le autorità, complice la pubblicità inattesa, stanno cercando la responsabile dell’abbandono nonostante la famiglia di Pui si sia offerta per l’adozione.

Ma non è stata la sola perché, ad oggi, ben cinque famiglie vorrebbero adottare e amare la piccola. Purtroppo viste le sue condizioni delicate, le autorità e i medici attendono che la neonata prenda peso ed esca dalla fase critica. La Croce Rossa e la Life Foundation hanno voluto premiare il gesto eroico di Pui, donando alla famiglia un bonus economico da impiegare nell’acquisto di cibo per il cagnolino e per gli altri animali della casa.

24 giugno 2013
Fonte:
I vostri commenti
cinzia ramelli, giovedì 11 giugno 2015 alle9:03 ha scritto: rispondi »

prendiamo esempio da loro!!!!!!!!!!!!!! e vergognamoci delle nostre azioni di malvagità verso queste povere bestiole!!! LE BESTIE SIAMO NOI!!!!!!!

Roby, martedì 25 giugno 2013 alle22:26 ha scritto: rispondi »

Ci fosse un umano in grado di fare la stessa cosa, senza interessi alcuni!!

Domenico Farace, martedì 25 giugno 2013 alle9:50 ha scritto: rispondi »

Io non sopporto l'imposizione della pubblicità. Quindi, o concedete la possibilità di di non ascoltarla, oppure mi cancello dalla news letter. Aspetterò un mese. Distinti saluti Domenico Farace

Encas45, lunedì 24 giugno 2013 alle21:24 ha scritto: rispondi »

Il cane si è comportato meglio della madre o di chi ha abbandonato la piccola.

Lascia un commento