Una storia d’amore commovente giunge ancora una volta dagli Stati Uniti. I protagonisti sono due esemplari di Golden Retriever, due cani legati non solo da un vincolo di convivenza, ma anche da un legame di sangue: sono infatti due fratelli, che si sono aiutati a vicenda per scampare da morte certa.

Baxter e Bailey sono due Golden Retriver che da anni vivono in compagnia della loro proprietaria, Penny Blackwell, in Massachusetts. Circa due settimane fa, i due cani sono riusciti a scappare dal giardino di casa, dove la padrona li aveva momentaneamente legati al guinzaglio per sbrigare delle veloci faccende domestiche. La donna, accortasi della loro mancanza, ha fatto di tutto per ritrovarli, ma nemmeno l’intervento delle autorità si è rivelato efficace.

Dopo circa 15 giorni, però, Penny si è vista arrivare Baxter sulla soglia di casa. Non vi è stato molto tempo per i festeggiamenti, perché il cane si è subito dimostrato molto agitato e ha preteso che la donna lo seguisse. Così facendo, l’ha condotta in un’adiacente bosco, dove Bailey attendeva aiuto perché intrappolato nella boscaglia con il suo guinzaglio.

A quanto pare, i due cani sarebbero partiti per un’improvvisata corsa nella vicina foresta, cadendo però distrattamente in bassa buca. Qui il guinzaglio di Bailey si sarebbe incastrato in alcuni rami, impedendogli di muoversi. Dopo tanti tentativi, Baxter è riuscito a divincolarsi dalla trappola che li teneva rinchiusi – una trappola mortale, perché i due animali sono rimasti privi di acqua e cibo – ed è subito corso a chiedere aiuto. La proprietaria spiega come il luogo d’accesso fosse particolarmente nascosto e difficile da raggiungere:

«Baxter mi ha condotto attraverso il bosco. Avevo ramoscelli negli occhi e foglie fra i capelli. Lì ho trovato Bailey, legato agli alberi dal suo guinzaglio, e così l’ho potuto trarre in salvo.»

I due cani, dopo aver ricevuto le prime cure veterinarie, stanno ora bene e sembrano legati l’un l’altro più di quanto non fossero mai stati.

16 ottobre 2012
Lascia un commento